Zazza

Gli operatori turistici mettono a disposizione strutture ricettive per i vaccini: ''Il Golfo di Policastro presto zona Covid-free''



Velocizzare le  vaccinazioni, immunizzare il numero maggiore di persone per ripartire prima e con maggiore spinta. Gli operatori turistici del Golfo di Policastro sono pronti a fare la loro parte e a dare una mano alle strutture sanitarie che stanno organizzando le somministrazioni. Con una lettera inviata al direttore sanitario Rocco Calabrese il Distretto turistico Golfo di Policastro e Assoturismo Itr hanno messo a disposizione gratuitamente le strutture  alberghiere associate e presenti da Sapri a Scario per ospitare le equipe sanitarie chiamate sul territorio ad inoculare i vaccini anti Covid-19.

“La campagna di vaccinazione che si sta svolgendo anche sul nostro territorio – si legge nella missiva- è di primaria importanza per consentire di sconfiggere l’epidemia da Covid-19 e far ripartire al più presto possibile la vita e l’economia del Golfo di Policastro. Gli operatori turistici del territorio sono pronti a dare il loro contributo per accelerare le procedure e garantire un ampliamento dei punti vaccinali in modo da consentire più somministrazioni in contemporanea.” L’obiettivo dell’iniziativa è quello di intervenire per poter risolvere le problematiche legate al reperimento degli spazi per le vaccinazioni in  modo da consentire di poterne fare di più contemporaneamente.

“ Vogliamo che il Golfo di Policastro- ha detto il presidente del Distretto turistico Golfo di Policastro Alessandro Cocorullo- diventi al più presto zona bianca.  Qui non ci sono stati  alti numeri di contagio, è importante ora rispondere celermente e compatti alle vaccinazioni perché già dall’estate questo territorio possa presentarsi come sicuro per i suoi abitanti e per quanti lo scelgono per le loro vacanze”. “Ci siamo subito mossi.- ha detto il Presidente di Assoturismo Itr Mariano Russo – Dopo lo stop dovuto alla pandemia, è importante far ripartire quanto prima e stabilmente l’economia del territorio. Il turismo e le strutture ricettive  sono la nostra risorsa, anche in questa fase vogliono esserlo contribuendo a mettere in sicurezza il Golfo di Policastro ed a frenare gli effetti della crisi”.

Comunicato stampa

Altri articoli Associazioni

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login