Gabetti
Breaking News
Festeggiando la liberazione...con chi la storia...
Le ''Barchette di San Pietro'' invadono il...
Teatro, grande successo a Celle di Bulgheria per...
''Primavera sangiovannese, avifauna e...
Cilento, prende il via domani ''E...Vivi...
Corsa del Mito, Tuttinsieme dedica la nona...
Il Piano di Zona S9 cerca operatori per i servizi...
I Ditelo Voi e I Sonohra alla Festa di...
Sbloccati i fondi Feamp per il porto di Marina di...
Maratea, riapre il porto dopo la mareggiata
Centola, tolleranza zero contro gli...
Camerota, Delegata al Decoro lancia appello ai...
Camerota, sugli smartphone dei cittadini un...
San Giovanni a Piro, terzo incontro sul tema...
Piacenza: alla 166esima Festa della Polizia...
Centola, finanziati 5 progetti per la messa in...
Graficamente Love Cilento
Ad uccidere il giovane Antonio Pascuzzo e' stata...
Alla Corsa del Mito un seminario di aggiornamento...
Carelli nuovo Comandante della stazione dei...
Carnevale del Cilento 2018, vince Marina di...
Lentiscosa, condotta idrica in amianto-cemento:...
Vincenzo Summa di Picerno conquista il Trout...
Franco Magliano della Cilento Run a Seregno per...
Omicidio Pascuzzo, arrestato un 18enne
Capaccio, giornata del benessere tra le erbe...
A Camerota un software innovativo per l'imposta...
Il giovane Antonio Alexander Pascuzzo e' stato...
Buonabitacolo, ritrovato senza vita il corpo di...
Dalla Regione fondi ai musei della civilta...
Scario, auto contro i tavolini di un bar,...
Bianco Tanagro, programma ufficiale e i...
Corsa del Mito, boom di iscritti
Mille studenti per visitare le bellezze di...
Ceraseto in fiamme, il Consigliere regionale Enzo...
Due boati spaventano i cilentani, colpa di 2...
Consac apre altri due sportelli fisici a Sapri e...
''Frammenti di emozioni'', la nuova opera di...
Doppia iniziativa del Forum dei Giovani della...
Giuseppe Tripari taglia il traguardo delle 200...
Fiamme avvolgono il Ceraseto, distrutto uno dei...
Fratelli d'Italia, il sindaco di Santa Marina...
Sommozzatore spagnolo salvato dalla Guardia...
Certosa di Padula, dal 7 aprile al 3 giugno Nova...
Battiti di Pesca ritorna tra i banchi di scuola!...
Ritorna il Meeting del Mare, ufficializzati gli...
Incremento delle forze dell'ordine a Camerota,...
Ogni anno, il martedi' dopo Pasqua, il Santuario...
Sapri, prodotti cosmetici e alta moda ''made in...
Torraca, Cittadinanza Onoraria all'Ing. Nicola...
Francesco De Gregori, Luca Barbarossa e Luca...
Pyros 226: speciale elezioni, matrimoni a...
28 milioni di euro per gli artigiani dalla...
A Pasquale Nicodemo e Graziano Sisinni il Gran...
EQUINOZIO D'AUTUNNO XIII edizione: anteprima 22...
A Policastro Bussentino il Corso di Formazione...
Grande Concerto di Francesco De Gregori a Scario...
Foto e Corti dal Cilento, il premio dedicato a...
Bianco Tanagro sempre piu' green! le...
Echi dal mare: 'Tuttinsieme' indice la terza...
BUONISSIMI 2018, ufficializzate le coordinate...

Improvviso colpo di scena per la carica di Direttore del Parco. Annullata la nomina di Giovanni Ciao



Novità per la carica di Direttore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Il 10 ottobre 2016 il Presidente Tommaso Pellegrino aveva affidato l'incarico temporaneo di facente funzioni di Direttore dell'Ente al funzionario Giovanni Ciao, che succedeva ad Angelo De Vita, il cui mandato (anche di Responsabile delle aree marine protette di Santa Maria di Castellabate e della Costa Infreschi e Masseta) era terminato il 30 settembre.

In queste ore il colpo di scena.  Il Tribunale di Vallo della Lucania, con provvedimento del 9.3.2017, ha annullato la deliberazione del Presidente del Parco "con la quale erano state illegittimamente conferite al sig. Giovanni Ciao le funzioni di Direttore dell’Ente, in pregiudizio del Dott. Gregorio che, nella sua funzione di Vice direttore, vanta una posizione di preferenza ai fini dell’attribuzione delle predette funzioni di direzione".

L’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni è stato anche condannato al pagamento delle spese processuali.

"E' stato posto rimedio ad un sopruso, frutto di pregiudizi e di un esercizio arbitrario del potere pubblico", il commento dell'avvocato Marcello Feola, legale difensore del dott. Gregorio Romano.

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login