Gabetti
Breaking News
Il terzino del Toro Cristian Molinaro partecipa...
Bellissima giornata di sport a Scario, Alessandra...
Banca & Impresa: la Banca del Cilento...
Firmato Protocollo di Intesa tra la Federico II...
Cilentana: sottoscritta convenzione tra Regione e...
Grandi artisti per la ''Stagione Teatrale...
Scario su Sky, grazie al Memorial Giovanni...
Ritorna l'attesa Sagra della salsiccia e della...
Seconda edizione concorso ''STOP violenza''
Continua la Rassegna Voci e Suoni dai Borghi....
Pyros incontra Travaglio a Ceraso
I colori di Ortega tra Matera e il Cilento
Avviso dalla Consac ai giovani per un tirocinio...
Nessuno deve rimanere indietro
Le olimpiadi della solidarieta' raggiungono...
Celle di Bulgheria, il sindaco Marotta invitato a...
Tutto esaurito per il concerto di Peppe Servillo...
La societa' INWIT pronta a ridurre il numero...
Maria, Madre della santa Speranza: a San Giovanni...
Un concorso d'idee per la realizzazione del logo...
Rinvenuta lontra morta sulla Cilentana
Importanti novita' sulla depurazione nel golfo di...
In occasione della XII Settimana Mariana la...
Al via ''Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle...
I devoti di Maria in cammino da Camerota al...
L'ultramaratoneta italiano Giuseppe Tripari porta...
Maturita': bonus di 340 euro a chi ha preso 100 e...
Esce domani Pyros 220: le voci di Equinozio,...
Il Vescovo De Luca presenta gli orientamenti per...
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...
La Rai sceglie Maratea per il Capodanno 2018
Approvato il calendario scolastico 2017/2018, si...
L'elenco degli autovelox cilentani

A rischio la pesca delle alici di Menaica nel territorio cilentano



La pesca della menaica, tramandata da una generazione all'altra e portata nel Cilento dagli antichi Greci, è praticata nel Cilento e sulle coste della Sicilia. È un tipo di pesca molto particolare, infatti è rispettosa del mare e conciliabile con l'ambiente, in quanto, grazie al tipo di reti utilizzate che, avendo delle maglie molto piccole, trattengono le alici più grandi, lasciando le altre libere e quindi non risultando dannose per l'ecosistema. A praticarla sono un numero molto modesto di piccoli pescherecci, in particolar modo a Pisciotta, Palinuro, Marina di Camerota e Acciaroli.

Ebbene, a causa proprio delle reti, ritenute dello stesso tipo delle ferrettare che sono utilizzate illegalmente, la Guardia di finanza minaccia di bloccare tutte le operazioni.

In un'intervista a Impronta Cilento Vittorio Rambaldo, pescatore, produttore e membro dell'associazione Alici di Menaia, difende la pesca della Menaica: "Abbiamo bisogno di sostegno dal Ministero. La Menaica non appartiene alla categori della Ferrettara, ma è tradizionale e preserva il mare. Peschiamo pochissimo, solo esemplari piu grandi, del branco prendiamo solo il 20 per cento". Tutti i pescatori sono sul piede di guerra, dato che ci si trova in periodo di pesca (che va da aprile a giugno) e si rischia quindi di non poter lavorare e tantomeno di portare in tavola il prodotto di punta dei presidi di Slow Food della Campania e di tutta Italia, e si punta il dito sulla continua pesca di frodo del pesce azzurro, di enorme gravità.

La stessa Slow Food si è schierata a favore dei pescatori. Come ha affermato Giuseppe Jepis Rivello, fiduciario della Condotta Slow Food Camerota-Golfo di Policastro: "Abbiamo bisogno di risolvere una volta per tutte questo problema, anche perché si va oltre il prodotto. Si va oltre l'aspetto commerciale.  Siamo nel cuore della nostra identità e delle nostre radici. Non possiamo difendere e tutelare la Dieta mediterranea mentre poi quelle stesse istituzioni che la difendono si trovano a minarla nel quotidiano. I piccoli pescatori della Menaica, che sono essi stessi presidio di una pratica che va avanti da centinaia e migliaia di anni, non possono essere ostaggio di una legge che non tiene conto di quelli che sono gli aspetti e valori reali della nostra cultura. E' un problema innanzitutto culturale e poi economico".

Giuseppe Grieco

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login