Gabetti
Breaking News
Emergenza incendi: fiamme lambiscono le...
Tre nuovi sacerdoti per il golfo di Policastro
A San Giovanni a Piro le inaugurazioni di Casa...
Camerota, barcaioli multati per abbandono di...
Preparate le carrette...a Caselle arriva la Crazy...
Camerota, Scarpitta consegna le deleghe: "Un...
San Giovanni a Piro, Conferenza Stampa...
In piazza a ballare il tango, a Morigerati torna...
Furti al mercato di Sapri, colti in flagranza tre...
Scario, il comune aderisce al progetto ASL...
A Scario la quarta Festa del Mare UISP
Le aree marine Infreschi-Masseta e Castellabate...
Premio letterario Roccagloriosa 2017, ecco i...
Task force volontari scende in campo per pulire...
A Salerno la Guardia di Finanza festeggia il...
A Sapri la II^ edizione del corso A.B.A. per...
Un vasto incendio colpisce il Parco Archeologico...
A San Giovanni a Piro un tavolo tecnico sulla...
I Modena City Ramblers alla Festa d'estate di...
Camerota, Scarpitta assegna le cariche: Calicchio...
Giuseppe Tripari conquista la Svizzera: primo...
Corpus Domini 2017, le immagini da San Giovanni a...
Marzia Croccia vince a Maratea la prima edizione...
Rachele Furiati e Domenico Flora trionfano a...
Gemellaggio tra le associazioni MediaPyros e...
Alla citta' di Matera il Premio Ortega 2017,...
Baia Infreschi ripulita da spazzatura e amianto:...
Iniziativa Autolinee Curcio: se doni il sangue...
Guida blu, 5 vele al tratto di mare da Scario a...
Tutto pronto per la prima di La Speranza...
Cambio al vertice della Capitaneria di Porto di...
Sapri: l'Aia attribuisce il Premio Massimo...
Silvia Mezzanotte in agosto a Bosco per la Festa...
Il Parlamento Europeo approva le Etichette...
Piano di zona: l'ora della trasparenza! dopo...
Mario Salvatore Scarpitta nuovo Sindaco di...
Il restauro di Sant'Antonio: le foto prima,...
Pubblicato il calendario eventi estate 2017 a San...
La Podistica San Giovanni a Piro insignita del...
Crisi idrica: chiusi fontanini pubblici e fontane...
Le telecamere del TG Itinerante Rai a Scario,...
Carenza idrica estate 2017, a San Giovanni a Piro...
Importante novita' per chi utilizza farmaci per...
Un nuovo direttore per il Giornale del Cilento
Rilievi Arpac, il mare di Scario passa l'esame a...
Enorme successo di pubblico e partecipanti per la...
Caos a Piazza San Carlo di Torino, tra i feriti...
Coca Cola, allerta per un lotto distribuito tra...
A Nigro, Capo ed alla 3C va la 6^ edizione della...
L'Appuntato Scelto Domenico Baldassarri di Scario...
Il comune assume 4 agenti di polizia
Tutte le foto della #Corsalonga35!
Le immagini della Festa della Madonna di...
Aich, Filomena Palomba e la Camaldolese trionfano...
Gli InFelici si aggiudicano il secondo...
Avviso Consac: grave crisi idrica da scarsita'
Conferenza Stampa su "Ritorno al Cilento,...
San Giovanni a Piro: apposita ordinanza per la...
#equinoziomediterraneo: ricco programma di...
Pubblicato il bando per il terzo Contest...
'A Prescindere...': dal 21 al 23 luglio la 5a...

Giornata della Terra, Legambiente lancia l'allarme. Raccolta firme a Sgap e Scario



Il consumo di suolo è una delle più insidiose e irreversibili forme di degradazione del territorio. Con un “prezzo da pagare” in milioni di euro. Eppure in Campania è ancora fortissima la tendenza a cementificare disordinatamente il suolo libero.

Secondo i dati dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale elaborati da Legambiente in Campania l’urbanizzazione del territorio ha impermeabilizzato o compromesso, fino al 2015, circa 145mila ettari.  

“Per frenare il consumo di suolo - commenta Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania - c’è bisogno di norme e regole efficaci, azioni e strategie concrete non più rimandabili e che mettano al centro la rigenerazione urbana e il suolo inteso come bene comune e preziosa risorsa da tutelare. Esempio concreto arriva dal Cilento, dove l'Amministrazione di San Giovanni a Piro con una delibera di Giunta ha scelto di dire stop ai permessi di costruire, optando a chiare lettere per la «crescita edilizia zero» nella frazione marinara di Scario. Una scelta politica lungimirante che punta a mantenere il più possibile intatto il territorio, puntando sul recupero e e manutenzione delle volumetrie esistenti. La vera arte edilizia – conclude Buonomo - consiste nel restaurare, risanare e consolidare ciò che il tempo e l’incuria degli uomini ha avviato al degrado ed alla fatiscenza".

Anche il Comune di San Giovanni a Piro, sarà testimonial della campagna “Salva il Suolo”. In virtù del Puc a “crescita edilizia zero”, l'Ente si mobilita organizzando, domenica 23 aprile, dei banchetti informativi per incrementare le adesioni alla petizione popolare promossa dalla rete di ong europee People4Soil. L’obiettivo è quello di raccogliere quante più firme possibile, ognuna di queste può davvero fare la differenza per fermare la cementificazione.

Comunicato stampa

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login