Gabetti
Breaking News
''Strade fantasma e denunce del Sindaco...
M'illumino di meno 2018: passeggiata con i...
Marina di Camerota, potenziati i servizi ASL: in...
Resto al Sud: successo per il primo Seminario...
#iostudioregionecampania: per gli studenti...
Camerota, apertura anticipata dei lidi balneari....
La Lista Insieme incontra i sostenitori a Vibonati
Il Consiglio Provinciale approva il Piano di...
Camerota aderisce a ''M'Illumino di Meno''. Luci...
La Lista Insieme presenta a Lentiscosa i propri...
Fortunato lascia Forza Italia. Il Sindaco di...
Asili nido, la Regione Campania stanzia 38...
Celle di Bulgheria, un milione e 345mila euro per...
Battiti di Pesca in acqua dolce! Trout winter...
Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e...
La Scuola del Design del Politecnico di Milano...
San Giovanni a Piro: 40esima edizione per il...
La proposta di Sara Infantini: Anche a Camerota...
A Pompei e Paestum viaggiando su un treno storico
Il Comune di Camerota aderisce all'iniziativa...
Anna Maria Maiorano candidata alla Camera: Sono...
Quarta la Cilento Run sulle strade della Penisola...
'Non possiamo rinunciare alla verita'! Giustizia...
Verita' e giustizia per il Sindaco Pescatore...da...
A San Giovanni a Piro due incontri di...
1,058 miliardi di euro per l'edilizia scolastica....
Dissequestrata la banchina di sopraflutto del...
Infantini: ''Piu' forze dell'ordine per il...
Grandissimo risultato della Cilento Run a Napoli:...
Elezioni 2018: avviso agli elettori dal Comune di...
Rai 1 nel Cilento con la trasmissione Paesi che...
Cilento Run alla Half Marathon di Napoli,...
Inizia il conto alla rovescia: meno 100 giorni...
Trasporti, Cilento & Diano Express:...
Il Comune di San Giovanni a Piro indice la II ed....
Siringa e sangue nel bagno del treno, la denuncia...
Scario, raccolti 21 sacchi d'immondizia durante...
A Nocera la Cilento Run trionfa all'esordio! foto...
Eugenio Cioffi eletto Presidente della sezione...
L'arbitro cilentano Maria Marotta tiene una...
Nasce 'Pulsaria Tennis Club' a Torre Orsaia, nel...
Parte oggi la Scuola del Vangelo per la Forania...
Nuovo bando per recuperare e valorizzare i beni...
Resto al Sud: incentivi per i giovani...
Pro Loco San Giovanni a Piro - Bosco: aperte le...
Il Premio Letterario Roccagloriosa si prepara per...

Cento tangheri da ogni parte d'Italia invadono Morigerati (FOTO)



Un'edizione che rimarrà nella storia di Morigerati quella che gli organizzatori dell’Agritango Roots hanno ideato per questa edizione. Tante le novità e tante importanti riconferme per il sesto appuntamento di un momento che è ormai diventato tradizione e di anno in anno crea sempre più attesa.

Sicilì e Morigerati i borghi in cui si è svolto l’Agritango Roots. Il Comune di Morigerati e l’associazione GTango Salerno  hanno accolto i tanti turisti tangheri (oltre cento) che sono giunti da tutta Italia per partecipare alla manifestazione in due location che non hanno bisogno di presentazioni e che  hanno lasciato tutti a bocca aperta. Le due piazze per tutta la notte si sono trasformate in milonghe, magia del tango per ben 4 giorni: dal 29 giugno al 2 luglio con esibizioni e milonghe pubbliche, poi stage, spettacoli, escursioni e degustazioni.

Ad aprire la kermesse una serata speciale in piazza Umberto I a Sicilì con la prima milonga popolare. Nel pomeriggio di venerdì e sabato stage di perfezionamento con Roberto Herrera, maestro di tango argentino tra i numeri uno al mondo. Venerdì sera alle 22 lo show dei maestri tangheri Natalia Cristofaro e Pablo Calvelli ha incantato e emozionato il pubblico che come in un grande abbraccio ha accompagnato la milonga con gli applausi. Sabato dalle 21 alle 22:30 charla in piazza con i partecipanti dell’Agritango Roots.

Roberto Herrera si è fatto attendere, ma non invano. A mezzanotte e quaranta ha raggiunto la piazza panoramica tra le più belle del Cilento, per mezz’ora di teatralità e folclore. Dalle strade di Buenos Aires, Herrera ha portato l’Argentina in Cilento con suoni e coreografie che hanno catturato il pubblico in un mondo senza tempo. Roberto Herrera è una vera autorità mondiale nell'arte del tango e del folclore il cui stile è universalmente riconosciuto. Abile nell’unire innovazione e tradizione. «E’ stato un onore ospitarlo a Morigerati – ha commentato il sindaco Cono D’Elia – E’ stata un’edizione davvero importante e speciale, continueremo a lavorare per migliorare la kermesse e renderla un appuntamento unico che unisca conoscenza del territorio, del nostro Cilento, e cultura argentina». Non solo ballo. I cento tangheri infatti durante i tre giorni sono stati in escursione all’Oasi Grotte del Bussento a Morigerati, alla grotta di San Michele, a Caselle In Pittari e in barca da Scario a Palinuro. La direzione artistica dell’Agrotango Roots è stata affidata all’associazione culturale GTango Salerno che ha curato l’evento insieme al Comune di Morigerati. Un viaggio ipnotico nella più profonda tradizione argentina ha catturato i tangheri che per quattro giorni si sono stretti nell’abbraccio universale del tango. 

Comunicato stampa 

tango tango1 tango2 tango3 tango4 tango8

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login