Gabetti
Breaking News
Giornata degli alberi 2017 a San Giovanni a Piro...
Policastro: un ulivo in memoria di Dorotea e di...
''Malavita e Fiumi d'oro'', incontro con Nicola...
Sapri, l'acqua ritorna potabile
Il comitato territoriale SNOQ di Sapri per la...
Omicidio del Sindaco pescatore: la Fondazione...
In occasione della Giornata contro la violenza...
Camerota, Comune mette a disposizioni terreni...
Cilento di Corsa 2018, ufficializzate le 12 tappe
Inaugurato a Scario il nuovo parco giochi...
Consac sul servizio nel golfo di Policastro:...
La tecnologia digitale in Ortopedia ad Oliveto...
Camerota, il 25 novembre si accendono le...
Da Santa Marina richiesta di chiarimenti a Consac...
Sapri: acqua non potabile, arriva l'ordinanza del...
Camerota, il Sindaco Scarpitta: vi mostriamo come...
San Giovanni a Piro: cittadinanza onoraria al...
Salvo' bambina da annegamento: al dott. Gerardo...
Nuove e straordinarie scoperte archeologiche a...
Presentato il progetto di Palazzo Salerno
Crepa nel Castello di Policastro, ordinanza del...
Blitz antidroga nel basso Cilento
Sancita ufficialmente l'affiliazione tra Sporting...
Per la Giornata dell'Unita' Nazionale inaugurato...
104 anni di Felic(e)ita'!
Il Cineteatro Tempio del Popolo di Policastro e...
Inaugurata la Mostra ''I colori di Ortega tra...
Da San Giovanni a Piro le immagini in occasione...
All'eroe di Sparta, Giuseppe Tripari, dedicata la...
Fede, tradizione e pieta' popolare: Rosalia...
Corsa del Mito, ufficiale: si corre il 12 maggio...
Maria Cetrangolo prima eletta al Congresso...
Rinvenuta lontra morta sulla Cilentana
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...
La Rai sceglie Maratea per il Capodanno 2018

Cento tangheri da ogni parte d'Italia invadono Morigerati (FOTO)



Un'edizione che rimarrà nella storia di Morigerati quella che gli organizzatori dell’Agritango Roots hanno ideato per questa edizione. Tante le novità e tante importanti riconferme per il sesto appuntamento di un momento che è ormai diventato tradizione e di anno in anno crea sempre più attesa.

Sicilì e Morigerati i borghi in cui si è svolto l’Agritango Roots. Il Comune di Morigerati e l’associazione GTango Salerno  hanno accolto i tanti turisti tangheri (oltre cento) che sono giunti da tutta Italia per partecipare alla manifestazione in due location che non hanno bisogno di presentazioni e che  hanno lasciato tutti a bocca aperta. Le due piazze per tutta la notte si sono trasformate in milonghe, magia del tango per ben 4 giorni: dal 29 giugno al 2 luglio con esibizioni e milonghe pubbliche, poi stage, spettacoli, escursioni e degustazioni.

Ad aprire la kermesse una serata speciale in piazza Umberto I a Sicilì con la prima milonga popolare. Nel pomeriggio di venerdì e sabato stage di perfezionamento con Roberto Herrera, maestro di tango argentino tra i numeri uno al mondo. Venerdì sera alle 22 lo show dei maestri tangheri Natalia Cristofaro e Pablo Calvelli ha incantato e emozionato il pubblico che come in un grande abbraccio ha accompagnato la milonga con gli applausi. Sabato dalle 21 alle 22:30 charla in piazza con i partecipanti dell’Agritango Roots.

Roberto Herrera si è fatto attendere, ma non invano. A mezzanotte e quaranta ha raggiunto la piazza panoramica tra le più belle del Cilento, per mezz’ora di teatralità e folclore. Dalle strade di Buenos Aires, Herrera ha portato l’Argentina in Cilento con suoni e coreografie che hanno catturato il pubblico in un mondo senza tempo. Roberto Herrera è una vera autorità mondiale nell'arte del tango e del folclore il cui stile è universalmente riconosciuto. Abile nell’unire innovazione e tradizione. «E’ stato un onore ospitarlo a Morigerati – ha commentato il sindaco Cono D’Elia – E’ stata un’edizione davvero importante e speciale, continueremo a lavorare per migliorare la kermesse e renderla un appuntamento unico che unisca conoscenza del territorio, del nostro Cilento, e cultura argentina». Non solo ballo. I cento tangheri infatti durante i tre giorni sono stati in escursione all’Oasi Grotte del Bussento a Morigerati, alla grotta di San Michele, a Caselle In Pittari e in barca da Scario a Palinuro. La direzione artistica dell’Agrotango Roots è stata affidata all’associazione culturale GTango Salerno che ha curato l’evento insieme al Comune di Morigerati. Un viaggio ipnotico nella più profonda tradizione argentina ha catturato i tangheri che per quattro giorni si sono stretti nell’abbraccio universale del tango. 

Comunicato stampa 

tango tango1 tango2 tango3 tango4 tango8

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login