Gabetti
Breaking News
Camerota, progetto giovani su sito Unesco e...
Connessione internet gratuita sul porto di Scario
Incendi: da Corsico solidarieta' per San Giovanni...
Camerota, consigliere becca cittadino che getta...
Navette bus gratuite dal golfo di Policastro per...
Avviso importante: tutti i giorni sospensione...
Per il terzo anno consecutivo ritorna...
Gabbani a Scario, le parole del Sindaco e le...
A San Giovanni a Piro una giornata dedicata al...
Incendi: Scario in ginocchio, immagini drammatiche
Cambio al vertice del Rotary Golfo di Policastro:...
L'ing. Marotta presenta il libro Storia di un...
Nigro trionfa alla 24esima CorriRoccadaspide, tra...
Scario, ecco il programma della Festa di...
L'Assessorato alla Cultura di Vibonati incontra...
La Messa in diretta da Policastro, qui il video...
Una panchina rossa per Pierangela Gareffa,...
In gabbia 3 vs 3, a Camerota il tour di 'Che...
I Testimoni di Geova invitano tutti al congresso...
Roghi in Campania, la Provincia: chiediamo aiuto...
Morigerati, da struttura abbandonata a Centro...
Continua a bruciare il golfo di Policastro. Notte...
Arte, spettacolo, gioco e sicurezza stradale:...
Fare Verde Cilento chiede di attivare il catasto...
La mia isola, quella dei ricordi! Orlando Morrone...
Sapri: centinaia di persone ed applausi a scena...
La Fanfara a cavallo della Polizia di Stato a...
Emergenza idrica: Cammarano(M5S) presenta...
Alfonso Senape e' il nuovo Assessore del Comune...
Omicidio di Caruso, giudizio immediato per Nutu
Squalifica di Bassano per doping. La Podistica:...
Adesso si, su Rai 2 protagonista la storia...
Camerota, blitz della polizia locale: sgomberato...
Servizio civile, colloqui per i candidati ammessi...
Scario, ritorna la Guardia Medica turistica
Primo posto per Giuseppe Tripari alla 12 ore di...
Scario ancora sulla Rai: ecco il servizio del Tg3...
Iannone e Antico trionfano sulla "Terrazza...
San Giovanni a Piro: inaugurato il nuovo impianto...
Dal tavolo tecnico sulla crisi idrica nasce un...
San Giovanni a Piro, inaugurati i locali di...
Il comune di San Giovanni a Piro su Rai3, ecco il...
Inedito: San Giovanni a Piro nel 1812, su Pyros...
Decreto sulla vaccinazione obbligatoria dei...
Rifiuti: anche Camerota passa con la Sarim
Super concerto di Francesco Gabbani a Scario
Tre nuovi sacerdoti per il golfo di Policastro
Preparate le carrette...a Caselle arriva la Crazy...
Scario, il comune aderisce al progetto ASL...
Le aree marine Infreschi-Masseta e Castellabate...
I Modena City Ramblers alla Festa d'estate di...
Tutto pronto per la prima di La Speranza...
Silvia Mezzanotte in agosto a Bosco per la Festa...
Pubblicato il calendario eventi estate 2017 a San...
Carenza idrica estate 2017, a San Giovanni a Piro...
Avviso Consac: grave crisi idrica da scarsita'
#equinoziomediterraneo: ricco programma di...
'A Prescindere...': dal 21 al 23 luglio la 5a...

Morigerati, da struttura abbandonata a Centro Natura



L'ex asilo nido, rimasto per quasi vent'anni scheletro di cemento, completato e restituito alla cittadinanza con una nuova destinazione d'uso: un Centro Natura che ospita fino a cinquanta posti letto. Il taglio del nastro della nuova struttura è avvenuto sabato scorso a Morigerati alla presenza del presidente del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino, del responsabile nazionale delle Oasi Wwf Antonio Canu e del sindaco di Morigerati Cono D'Elia. Una serata ricca di emozioni per il piccolo comune cilentano che è rientrato nella struttura completata e rinnovata. Presenti alla serata di inaugurazione anche i sindaci Giacomo Scannelli di Casaletto Spartano, Nicola Tancredi di Tortorella e Maurizio Tancredi di Caselle in Pittari oltre al comandante dei carabinieri della stazione di Casaletto Spartano Antonino Campisi.

L'inizio dei lavori tra la fine degli anni '80 e gli inizi degli anni '90. Già nelle intenzioni delle precedenti amministrazioni la volontà di far sorgere sull'abitato una struttura destinata all'ospitalità. Ma allora i finanziamenti non furono sufficienti e si optò per un asilo nido, rimasto comunque incompleto e abbandonato per diversi decenni. Poi la trasformazione della destinazione d'uso e un nuovo finanziamento regionale che ha portato nel 2017 alla creazione di un centro multifunzionale innovativo destinato al turismo sostenibile, all'ospitalità e alla socializzazione.

«Un sogno che si realizza - spiega l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Cono D'Elia - grazie all'impegno della mia squadra, del vicesindaco Nicodemo, dell'assessore Cioffi, di tutti i consiglieri comunali e di chi ci ha preceduti». Una struttura su tre livelli, con camere ospitali e confortevoli in grado di ospitare fino a 50 persone, caffetteria, punto ristoro, laboratori per la ricerca e la didattica ed uno spazio adibito a convegni, conferenze ed eventi culturali di vario genere. Il Crento offre inoltre spazi da adibire a presidi per eventuali emergenze (incendi o calamità naturali). 

«Un centro strategico per il Wwf Italia - ha commentato Antonio Canu, responsabile nazionale delle Oasi Wwf - L'Oasi di Morigerati è già un fiore all'occhiello per il Wwf Italia ed oggi questa struttura dà a Morigerati un ulteriore valore aggiunto. Lavoreremo insieme affinché questo edificio possa dare un grande contributo allo sviluppo di questo territorio e del turismo naturalistico».

«Sono molto orgoglioso della nascita di questa struttura a Morigerati - ha detto il presidente del Parco Tommaso Pellegrino - Una significativa riqualificazione di un'area che oggi diventa Centro di monitoraggio ambientale, struttura recettiva con 50 posti letto, sala ristoro con cucina attrezzata, una tecnologica sala convegni e soprattutto un importante punto di riferimento per l'intero Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Un immenso e affettuoso grazie al sindaco di Morigerati Cono D'Elia, che ho la fortuna di avere in qualità di vicepresidente nel direttivo del Parco».

I lavori in tempi record. Rimangono da ultimare solo alcune opere di finitura esterna. Di tale tempismo, il sindaco D'Elia ha ringraziato in particolare il team di tecnici, dall'ufficio tecnico (guidato all'epoca dall'architetto Gregorio Carloni) alla direzione dei lavori con l'architetto Angelo Tucciariello, Michele Gatto e il geometra Roberto Barra. Oltre all'impresa costruttrice e a quanti si sono adoperati per la buona riuscita del progetto.

Comunicato stampa

centronatura centronatura2 centronatura3 centronatura4 centronatura7 centronatura8 centronatura9 centronaturac centronaturaa centronaturac1

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login