Zazza
Breaking News
L'Istituto Teodoro Gaza partecipa alla 12a...
A Sala Consilina, un convegno sulla Pace fiscale
San Giovanni a Piro, Birba scomparsa da una...
San Giovanni a Piro, pile e placche nuove per il...
Celle di Bulgheria, ristrutturata la fontana piu...
La Pastorale Familiare e Vita organizza il quinto...
Borse di studio per gli studenti delle scuole...
Telesoccorso gratuito per anziani e disabili, al...
Torraca: il campo sportivo in memoria dei due...
Piano di Zona S9, 724mila euro per l'occupazione...
Camerota, progetto asilo nido ammesso a...
La Citta' di Salerno chiude, licenziati tutti i...
Il Consigliere provinciale Carmelo Stanziola neo...
Parco Nazionale del Cilento: Patrocini e...
Procede l'iter per la strada Camerota-Lentiscosa
L'abbraccio sangiovannese per il popolo...
Nel Parco del Cilento la seconda edizione della...
Piano di Zona S9, in arrivo due nuove autovetture...
Studenti cilentani al lavoro in Capitaneria di...
Torraca, al via i lavori per la metanizzazione
L'Associazione Il Tempo per L'oro di Sapri...
Online il nuovo sito web istituzionale del Comune...
Promozione delle imprese che puntano al futuro,...
Eletto il nuovo Consiglio provinciale di Salerno....
Graficamente: tanta voglia di riscatto del...
Camerota, a mensa una figura esperta per bambini...
Una Marcia per la Pace, le immagini da San...
La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore e...
Eletto il nuovo direttivo della Pro Loco San...
Giorno della Memoria, a Salerno la consegna della...
Cilento di Corsa 2019, svelate le 14 tappe del...

Vincenzo Moretti racconta Sandro Paladino, artigiano dell'assistenza, su Nova Il Sole 24 Ore



Raccontare certe storie, “condividerle” (come si usa dire nel gergo social), non è solo un piacere, è un dovere. Perché alcuni esempi devono essere per forza trasmessi, tramandati, in particolare alle nuove generazioni.  

Questo accade oggi per “l’artigiano dell’assistenza”, il Presidente dell’Associazione Media Pyros Sandro Paladino da San Giovanni a Piro. L’emozionante racconto è firmato da Vincenzo Moretti nel suo blog, di Nòva Il Sole 24 Ore, #lavorobenfatto.

Moretti narra in questo spazio culturale di «Racconti dall’Italia che dà valore al lavoro. Alla bellezza. Al futuro. L'Italia che mette testa, mani e cuore nelle cose che fa.».

Perché proprio Sandro Paladino, 42enne infermiere cilentano con la passione per le maratone? “Alla voce narrazione Sandro Paladino l’ho conosciuto grazie a Giuseppe Rivello insieme a suo nonno Felice Magliano di 104 anni. – spiega Moretti - Alla voce vita l’ho conosciuto invece sabato scorso, a Caselle in Pittari, e abbiamo chiacchierato di bellezza, di futuro, di morte e di altre sciocchezze. Per la verità l’idea di raccontarlo mi era venuta già prima, quando in chat mi aveva scritto che lui è un artigiano dell’assistenza, però dopo averci parlato non è stata più un’idea, è diventata un’urgenza”.

Perche “artigiano dell’assistenza”? “Non sono un mero esecutore di ordini o un bravo tecnico, - racconta Paladino nell’intervista – sono, siamo, soprattutto umanità, empatia, la capacità di riuscire a mettersi nei panni del paziente e di capire le sue paure e i suoi bisogni, sia psicologici che fisici”. 

“Vedi Vincenzo, - spiega l’infermiere, che lavora nel reparto rianimazione dell’Ospedale dell’Immacolata di Sapri - nei posti come quelli in cui lavoro io i pazienti non ci vengono, ce li portano, e questo secondo me richiede da parte nostra un surplus di attenzione e di cura oltre che di professionalità, perché noi diventiamo spesso un’ancora a cui loro cercano di aggrapparsi. È per questo che penso di fare un lavoro importante, perché ha un valore sociale, perché richiede grande rispetto delle persone, perché anche in condizioni molto difficili ti può dare grandi soddisfazioni. Direi che da certi punti di vista il lavoro in rianimazione è come una maratona”.

Adesso basta anticipazioni, lasciamo spazio al racconto, alle emozioni:

Clicca al seguente link per leggere l’intervista completa

 

Sandro Paladino, artigiano dell’assistenza

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login