Gabetti
Breaking News
Salute: Il Comune di Santa Marina richiede la...
Roccagloriosa ''scopre'' le erbe spontanee
Maria, donna eucaristica: inizia domani a San...
L'ambasciatore Raycov trasferito a Londra, al...
L'ottobre culturale giunge alla terza settimana,...
Amaro Teggiano nel terzo appuntamento di Mangia...
Kamaraton, Terra di drammi, miti e leggende! 4...
Triathlon Scario: tutte le informazioni per il...
Il Triathlon a Scario si apre al mondo, 3 giorni...
Camerota, il cimitero affidato alla ditta Berlor....
Italia nascosta, l'Oasi di Morigerati tra i 65...
''Un impianto a basso impatto ambientale per...
Piano di Zona S9, 18 cooperative accreditate per...
Scuola, presso l'Istituto Gaza al via un progetto...
Sapri piccante. In migliaia al Pic Day sul...
Educazione ambientale: gli alunni del Teodoro...
Incredibile scoperta a Camerota, ritrovata una...
Zafferano Montesano nel secondo appuntamento...
Nasce a Sapri il primo Juventus Official Fan Club...
Camerota, sindaco blocca e denuncia i ladri di...
Continua l'Ottobre culturale, ecco il programa...
Al via il Progetto ''Acqua si...ma plastic free!'
Il Museo di Paestum diventa Autism Friendly
Chef Davide Mea a Sanremo con gusto, Scarpitta:...
Policastro Bussentino: Messa in sicurezza del...
Le bellezze di Camerota incantano i registi: dopo...
Il Ministro dell'Ambiente Costa: Pronti a...
Il Premio Ortega 2018 a Maria Antonietta Picone...
Rubrica ''Mangia SANO Mangia CILENTANO'', prima...
Iniziato a Camerota l'Ottobre Culturale. Abbinato...
Protocollo di Intesa per la valorizzazione...
5 milioni per il consolidamento dell'Arco...
Nuove sinergie per la gestione della Posidonia...
La Cilento Run conquista Potenza
Pyros 232 in edicola: ''Le signore del muretto e...
Cilento Run: secondo posto alla STRAELEA 2018....
Karate: un pezzetto di Cilento in Portogallo al...
San Giovanni a Piro, avvistate tre rare cicogne...
Dogtoilet: parte a Scario il progetto...

Presentati i nuovi loghi delle Aree Marine Protette di Santa Maria di Castellabate e Costa degli Infreschi e della Masseta



Lunedì 16 luglio si è svolta a Villa Matarazzo, a Santa Maria di Castellabate, la presentazione dei due nuovi loghi delle Aree Marine Protette di Santa Maria di Castellabate e Costa degli Infreschi e della Masseta, risultati vincitori del concorso di idee indetto lo scorso ottobre dall'ente Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

I professionisti che hanno ideato i loghi sono Melania De Nigris per l'area marina protetta di Santa Maria di Castellabate e il team composto da Antonio Lo Garzo, Ludovica De Vita e Lorenzo Santolo per Costa degli Infreschi e della Masseta. A presentarli al pubblico e ad illustrare le procedure di selezione e le motivazioni dei membri della commissione di valutazione, della scelta del logo fra le proposte progettuali arrivate, sono stati il Presidente del Parco Tommaso Pellegrino, il Direttore Gregorio Romano, il Direttore dell'Area Marina Protetta Punta Campanella Antonino Miccio, il Sindaco di San Giovanni a Piro Ferdinando Palazzo e il Sindaco di Castellabate, Costabile Spinelli.

Due loghi che meglio degli altri sono stati in grado di evocare i tratti rappresentativi, le peculiarità e la capacità di attrazione turistica e culturale delle due aree marine. L'obiettivo è quello di rilanciare le aree, che hanno un ruolo di fondamentale importanza all'interno del territorio del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. I due loghi sono stati premiati per la loro capacità di valorizzare la qualità delle aree marine, la loro praticità nell'utilizzo in varie forme (cartellonistica, materiale promozionale e così via) e soprattutto perché hanno saputo cogliere la dimensione sistemica delle due aree marine nell'insieme del territorio cilentano.

La soddisfazione di Tommaso Pellegrino: "La strada giusta intrapresa due anni fa per rafforzare la nostra attenzione verso il territorio e verso le arie marine protette. Un tesoro che va custodito e fatto ammirare ma con le giuste attenzione e anche attraverso la giusta comunicazione". Sulla stessa lunghezza d'onda il direttore Gregorio Romano: "I due loghi rappresentano anche in modo iconografico le aree marine protette richiamando bellezze, aspetti storici e ambientali peculiari dei due luoghi". “Blu e verde, come il nostro mare e la sua straordinaria biodiversità. – il commento dell’Ente sui social - Due loghi nuovi e inconfondibili per dare maggiore identità alle due aree marine protette del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni”.

presentazione loghi amp5presentazione loghi amp4presentazione loghi amppresentazione loghi amp2presentazione loghi amp3

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login