Gabetti
Breaking News
Sapri: maggioranza e opposizione unite contro la...
Tutti a Bosco per la Festa della Castagna!
3 milioni di euro al Comune di San Giovanni a...
Roccagloriosa e le sue antiche bellezze presente...
Sul porto di Marina di Camerota nascera' il Museo...
Salerno: domani Consiglio provinciale....
Viabilita', stanziati 553 milioni per 285...
Finanziata opera storica: oltre 1 milione per la...
Sicurezza degli edifici scolastici, fondi dalla...
Premio Nassiriya per la Pace, a ritirare il...
Santa Marina: contributi per la realizzazione di...
La Diocesi di Teggiano Policastro organizza una...
Dal 1 gennaio 2019 chiudera' il punto nascita...
Turismo: appuntamento a Palinuro per la tavola...
Incidente nel golfo di Policastro: marittimo...
L'Europa chiama il Cilento: giovani aspiranti...
Presentato in Provincia di Salerno il progetto...
A Sapri la presentazione del libro 'Miti e...
Camerota, via ai lavori al porto. Scarpitta:...
Torna il Premio Internazionale Nassiriya per la...
Camerota, arriva la fibra ottica ultraveloce....
Cento anni dalla fine della prima guerra...
Il brigantaggio, ''fenomeno da rivalutare''....
Direttamente da Kabul il videomessaggio di auguri...
Michele Strianese nuovo Presidente della...
Pyros 233 in edicola: 40esimo Famiglia...
Piano di Zona S9, nuove opportunita di formazione...
Il Vescovo De Luca conclude la Settimana Mariana,...
Diffamazione: assolto Dario Vassallo
Da Teggiano a Taranto due giovani conquistano la...
Il PNCVDA alla Barcolana di Trieste annuncia la...
Italia nascosta, l'Oasi di Morigerati tra i 65...

Cento anni dalla fine della prima guerra mondiale, le celebrazioni dal comune di San Giovanni a Piro (immagini)



Anche i tre centri del comune di San Giovanni a Piro hanno ricordato oggi, 4 novembre, i caduti di tutte le guerre, in occasione della ricorrenza nazionale. La commemorazione ha assunto un valore particolarmente emozionante per l’importante anniversario dei cento anni dalla fine della prima guerra mondiale.

A San Giovanni a Piro il cattivo tempo non ha permesso la celebrazione presso il monumento ai caduti, in prossimità del punto panoramico della strada Variante per il Santuario. Il rito si è tenuto, dunque, nella Chiesa parrocchiale, dove, dopo la Santa Messa domenicale, il maestro Emanuele Sorrentino ha intonato con la sua tromba il commovente, classico, brano “Il Silenzio”. Il saluto istituzionale del Sindaco Ferdinando Palazzo e la deposizione della corona di alloro davanti alla lapide con i nomi dei caduti sulla facciata della Chiesa hanno concluso la celebrazione.

Il rito in ricordo di tutti i caduti si è tenuto anche nelle due frazioni del comune, Bosco e Scario. In particolare nel borgo rivierasco ha avuto luogo, come ogni anno, la toccante manifestazione promossa dalla locale sede dell'Associazione Nazionale Bersaglieri, con la Santa messa e il rilascio di una corona di alloro in mare alla presenza delle autorità civili e militari. 

Foto Alberico Sorrentino – Ferdinando Palazzo

WhatsApp Image 2018-11-04 at 11.56.13WhatsApp Image 2018-11-04 at 11.56.41WhatsApp Image 2018-11-04 at 12.18.05WhatsApp Image 2018-11-04 at 12.18.16WhatsApp Image 2018-11-04 at 12.18.17 (1)45308937_2196398847040082_206334807334977536_o45342177_2196398673706766_1422661879045554176_o

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login