Zazza
Breaking News
A Policastro Bussentino l'inaugurazione dei...
Marina di Camerota, il palazzo marchesale non e'...
Arte, Terra e Gusto: le ''Visioni del Cilento''...
SUMMER SCHOOL 2019, Corso di studio...
Passaggio di consegne alla Pro loco di Scario, lo...
A San Giovanni a Piro la prima edizione della...
Matera, presentato il progetto ''Cilento terra di...
Bianco Tanagro, per l'anteprima una cena di...
Marina di Camerota inaugura il circolo velico...
Comuni ciclabili 2019, bandiera gialla per San...
Imparare la felicita' a scuola, i seminari...
Concerto in onore della Madonna di Pietrasanta,...
Centola, differenziata da record all'81%
Giornata ecologica lungo il litorale di...
Giuseppe Del Duca da Torraca, l'artista del...
Ambiente: il comune di San Giovanni a Piro...
Rai sport ospita l'arbitro cilentano Maria Marotta
Il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo di...
Celle di Bulgheria, apre ludoteca comunale...
Piano di Zona S9, al via i tirocini di inclusione...
Terreni a mare a Policastro Bussentino,...
Ad Agropoli l'esordio in handbike di Michele...
Danilo Sacco in concerto per la Festa di...
Svelato il programma di Equinozio d'Autunno 2019:...
Il Presidente Strianese ha assegnato le deleghe...
BIANCO TANAGRO: svelato il programma della nuova...
Celle di Bulgheria si riconferma meta preferita...
Muri di Mare, a Camerota al via la quarta...
L'IC Teodoro Gaza tra le 4 scuole d'Italia...
Foto e Corti dal Cilento, pubblicato il bando...
20 anni in compagnia di Pyros
Carnevale del Cilento, edizione super: si sfila...
Cilento di Corsa 2019, svelate le 14 tappe del...

Cento anni dalla fine della prima guerra mondiale, le celebrazioni dal comune di San Giovanni a Piro (immagini)



Anche i tre centri del comune di San Giovanni a Piro hanno ricordato oggi, 4 novembre, i caduti di tutte le guerre, in occasione della ricorrenza nazionale. La commemorazione ha assunto un valore particolarmente emozionante per l’importante anniversario dei cento anni dalla fine della prima guerra mondiale.

A San Giovanni a Piro il cattivo tempo non ha permesso la celebrazione presso il monumento ai caduti, in prossimità del punto panoramico della strada Variante per il Santuario. Il rito si è tenuto, dunque, nella Chiesa parrocchiale, dove, dopo la Santa Messa domenicale, il maestro Emanuele Sorrentino ha intonato con la sua tromba il commovente, classico, brano “Il Silenzio”. Il saluto istituzionale del Sindaco Ferdinando Palazzo e la deposizione della corona di alloro davanti alla lapide con i nomi dei caduti sulla facciata della Chiesa hanno concluso la celebrazione.

Il rito in ricordo di tutti i caduti si è tenuto anche nelle due frazioni del comune, Bosco e Scario. In particolare nel borgo rivierasco ha avuto luogo, come ogni anno, la toccante manifestazione promossa dalla locale sede dell'Associazione Nazionale Bersaglieri, con la Santa messa e il rilascio di una corona di alloro in mare alla presenza delle autorità civili e militari. 

Foto Alberico Sorrentino – Ferdinando Palazzo

WhatsApp Image 2018-11-04 at 11.56.13WhatsApp Image 2018-11-04 at 11.56.41WhatsApp Image 2018-11-04 at 12.18.05WhatsApp Image 2018-11-04 at 12.18.16WhatsApp Image 2018-11-04 at 12.18.17 (1)45308937_2196398847040082_206334807334977536_o45342177_2196398673706766_1422661879045554176_o

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login