Gabetti

Premio Nassiriya per la Pace, a ritirare il riconoscimento a Licusati anche il Ministro Costa e l'inviato di Striscia Luca Abete (FOTO)



CAMEROTA. Si è conclusa ieri mattina, presso l’anfiteatro del Santuario dell’Annunziata di Licusati, la quinta edizione del premio internazionale “Nassiriya per la pace”. A ritirare l’ambito riconoscimento anche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, l’ammiraglio di squadra Dario Giacomin, l’inviato di Striscia La Notizia Luca Abete e il tenente colonnello Gianfranco Paglia (medaglia d’oro al valor civile).

La manifestazione, organizzata dall'associazione culturale Elaia e patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal ministero della Difesa, dalla Regione Campania, dalla Provincia di Salerno, dal Parco Nazionale del Cilento e dai Comuni di Camerota, Centola, Celle di Bulgheria e Santa Marina, è stata preceduta dalla commemorazione solenne dei caduti di Nassiriya con il picchetto d’onore, l’alzabandiera e la deposizione della corona. In prima fila il presidente del Premio Vincenzo Rubano, il sindaco di Camerota Mario Scarpitta, il ministro Costa e le massime autorità militari. 

Poi ha preso il via la cerimonia di premiazione. Il riconoscimento è stato consegnato anche al tenente colonnello Felice De Lucia, al sottotenente Cosimo Sprameli, al sergente maggiore Gaetano Cosma e al suo cane Vigor, al parroco sotto scorta don Antonio Coluccia, al tenente colonnello Giovanni Verde, al caporal maggiore scelto Adolfo Costante, al tenente di vascello Carmine Berlano, al Sottotenente Annarita Porcelluzzi, al primo maresciallo Massimiliano Mattei, al colonnello Antonino Neosi (comandante provinciale dei carabinieri di Salerno), al colonnello Antonio Di Stasio (comandante provinciale di Palermo), al Prefetto di Salerno Francesco Russo, al Presidente del Parco Nazionale del Cilento Tommaso Pellegrino, al caporal maggiore Pasquale Calcagno, al maresciallo Domenico Infante, all’agente della Polizia di Stato Mario Infante, all’equipaggio della motovedetta Sar 814 di Marina di Camerota (1° M.llo Np Gerardo Ruocco, Sc. 1 cl. Np Antonio Saggese, Sc. 2 cl. Np/Ms Dani Lener Vasquez Mendoza), al comandante della polizia ferroviaria della Campania Michele Maria Spina, alla Brigata Aosta di Messina, al parroco don Carlo Giuliano, al vescovo mons. Antonio De Luca, agli appuntati dei carabinieri Carlo Savino e Andrea Perilli, a Giuseppe Calicchio, al sergente maggiore capo Angelo D’Amore, al cavaliere Pio De Luca e al Coro “Nassiriya per la Pace” di Camerota diretto dal maestro Leo Cammarano.

Nei giorni scorsi, invece, si è tenuta a Roma la consegna dei Premi “speciali” Nassiriya per la pace 2018: al Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, al colonnello Sergio De Caprio (Capitano Ultimo), al generale Francesco Olla, al comandante generale della Guardia Costiera Giovanni Pettorino, al nuotatore Massimiliano Rosolino e al Presidente Unione Italiani Mutilati per Servizio Antonio Mondello. Testimonial del Premio Vittorio Brumotti di Striscia La Notizia e la conduttrice Rita Dalla Chiesa.

“Il Premio Nassiriya per la pace –ha spiegato Vincenzo Rubano – è il premio di chi si impegna per gli altri, di chi non gira la testa dall’altro lato dinanzi alle difficoltà, è il premio di chi  vuole bene all’Italia”. Poi ha aggiunto: “E’ stata un’edizione record con la partecipazione di due ministri, delle più alte cariche militari d’Italia, di tantissime personalità del mondo della cultura e dello spettacolo. E poi il concerto della Banda della Brigata Aosta, l’arrivo a Marina di Camerota della Nave Gregoretti e la presenza di tantissimi studenti”.

46123175_2335542929808222_3376869950026153984_n46167436_10217876236567760_228068724832206848_n46253626_10217876243927944_7656524699773435904_n46105717_10156747191919513_8330197222163480576_o

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login