Zazza
Breaking News
San Giovanni a Piro, pile e placche nuove per il...
Celle di Bulgheria, ristrutturata la fontana piu...
La Pastorale Familiare e Vita organizza il quinto...
Borse di studio per gli studenti delle scuole...
Telesoccorso gratuito per anziani e disabili, al...
Torraca: il campo sportivo in memoria dei due...
Piano di Zona S9, 724mila euro per l'occupazione...
Camerota, progetto asilo nido ammesso a...
La Citta' di Salerno chiude, licenziati tutti i...
Il Consigliere provinciale Carmelo Stanziola neo...
Parco Nazionale del Cilento: Patrocini e...
Procede l'iter per la strada Camerota-Lentiscosa
L'abbraccio sangiovannese per il popolo...
Nel Parco del Cilento la seconda edizione della...
Piano di Zona S9, in arrivo due nuove autovetture...
Studenti cilentani al lavoro in Capitaneria di...
Torraca, al via i lavori per la metanizzazione
L'Associazione Il Tempo per L'oro di Sapri...
Online il nuovo sito web istituzionale del Comune...
Promozione delle imprese che puntano al futuro,...
Eletto il nuovo Consiglio provinciale di Salerno....
Graficamente: tanta voglia di riscatto del...
Celle di Bulgheria, pacchi alimentari per le...
I pizzaioli del Cilento a scuola di pizza gourmet...
Camerota, a mensa una figura esperta per bambini...
Una Marcia per la Pace, le immagini da San...
La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore e...
Eletto il nuovo direttivo della Pro Loco San...
Giorno della Memoria, a Salerno la consegna della...
Cilento di Corsa 2019, svelate le 14 tappe del...
Nasce il Coro polifonico Ad Arte, diretto dal...
XXVII Rapporto immigrazione caritas e migrantes...

Marotta: Un defibrillatore su tutti i treni che arrivano nel Cilento



CELLE DI BULGHERIA. “Un defibrillatore su tutti i treni che arrivano nel Cilento”. E’ la proposta lanciata da Gino Marotta, sindaco del piccolo Comune di Celle di Bulgheria.

“Nonostante la notevole affluenza di viaggiatori diretti in treno nel Cilento – spiega il primo cittadino – nessun convoglio è dotato di defibrillatore. Mi auguro che Trenitalia intervenga immediatamente prevedendo strumenti salvavita a bordo di ogni treno”. Poi continua: “La presenza dei defibrillatori è di fondamentale importanza per la sicurezza dei viaggiatori e anche dei dipendenti – aggiunte Marotta - In caso di arresto cardiaco improvviso, evento che può colpire chiunque e in qualsiasi fascia d’età, è necessario un soccorso immediato entro e non oltre i primi 3 minuti. Affinchè questo avvenga è necessario installare un defibrillatore su ogni treno e formare il personale ferroviario. Sarebbe opportuno, inoltre, dotare di questo importante strumento salvavita anche le principali stazioni ferroviarie. Auspico nella sensibilità dei vertici delle Ferrovie e delle istituzioni competenti”.

 Comunicato stampa

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login