Gabetti
Breaking News
''Strade fantasma e denunce del Sindaco...
M'illumino di meno 2018: passeggiata con i...
Marina di Camerota, potenziati i servizi ASL: in...
Resto al Sud: successo per il primo Seminario...
#iostudioregionecampania: per gli studenti...
Camerota, apertura anticipata dei lidi balneari....
La Lista Insieme incontra i sostenitori a Vibonati
Il Consiglio Provinciale approva il Piano di...
Camerota aderisce a ''M'Illumino di Meno''. Luci...
La Lista Insieme presenta a Lentiscosa i propri...
Fortunato lascia Forza Italia. Il Sindaco di...
Asili nido, la Regione Campania stanzia 38...
Celle di Bulgheria, un milione e 345mila euro per...
Battiti di Pesca in acqua dolce! Trout winter...
Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e...
La Scuola del Design del Politecnico di Milano...
San Giovanni a Piro: 40esima edizione per il...
La proposta di Sara Infantini: Anche a Camerota...
A Pompei e Paestum viaggiando su un treno storico
Il Comune di Camerota aderisce all'iniziativa...
Anna Maria Maiorano candidata alla Camera: Sono...
Quarta la Cilento Run sulle strade della Penisola...
'Non possiamo rinunciare alla verita'! Giustizia...
Verita' e giustizia per il Sindaco Pescatore...da...
A San Giovanni a Piro due incontri di...
1,058 miliardi di euro per l'edilizia scolastica....
Dissequestrata la banchina di sopraflutto del...
Infantini: ''Piu' forze dell'ordine per il...
Grandissimo risultato della Cilento Run a Napoli:...
Elezioni 2018: avviso agli elettori dal Comune di...
Rai 1 nel Cilento con la trasmissione Paesi che...
Cilento Run alla Half Marathon di Napoli,...
Inizia il conto alla rovescia: meno 100 giorni...
Trasporti, Cilento & Diano Express:...
Il Comune di San Giovanni a Piro indice la II ed....
Siringa e sangue nel bagno del treno, la denuncia...
Scario, raccolti 21 sacchi d'immondizia durante...
A Nocera la Cilento Run trionfa all'esordio! foto...
Eugenio Cioffi eletto Presidente della sezione...
L'arbitro cilentano Maria Marotta tiene una...
Nasce 'Pulsaria Tennis Club' a Torre Orsaia, nel...
Parte oggi la Scuola del Vangelo per la Forania...
Nuovo bando per recuperare e valorizzare i beni...
Resto al Sud: incentivi per i giovani...
Pro Loco San Giovanni a Piro - Bosco: aperte le...
Il Premio Letterario Roccagloriosa si prepara per...

Maratea: l'allerta di Protezione Civile arriva via WhatsApp



La Protezione Civile G. L. di Maratea, al fine di incrementare la cultura di protezione civile legata alla prevenzione, ha attivato un nuovo sistema di allerta via WhatsApp, sistema coordinato dal Sindaco Domenico Cipolla e dall’Uff. Protezione Civile del Comune di Maratea.

Un nuovo servizio per i residenti e i gentili ospiti della città di Maratea: l'invio di messaggi di allerta e notizie correlate via "WhatsApp", l'applicazione di messaggeria istantanea per telefonia mobile, probabilmente al momento la più diffusa al mondo e sicuramente nel nostro paese. Il servizio permetterà all'utente, ovunque si trovi, di ricevere sul proprio smartphone le comunicazioni inerenti il territorio di Maratea e legati ad aspetti della protezione civile e quindi della prevenzione.

“Nella presentazione dei piani di emergenza comunale, ma anche nei corsi volti alla cittadinanza legati alla prevenzione spesso mi viene posta la domanda in quale modo avvisare la cittadinanza in casa di allarme e così è nata l'idea di utilizzare WhatsApp, un sistema economico che può raggiungere più persone, i nostri cittadini” Questo è quello che afferma il Disaster Manager Muscatello Giuseppe presidente della Protezione Civile G. L. di Maratea, inoltre aggiunge “la prevenzione esige un lavoro in "unione" tra il sistema di protezione civile e i singoli cittadini, perché quando parliamo di azioni, prevenzione, non possiamo più ragionare al singolare, siamo in una situazione di unione. Le calamità possono colpirci tutti, e insieme dobbiamo trovare strade per non farci trovare impreparati”.

"I recenti fatti di cronaca hanno creato sgomento, interrogativi e ricerca di attori su cui scaricare le responsabilità. I Comuni purtroppo - ha sottolineato il Di.Ma Muscatello - non possono essere i detentori di ogni responsabilità: a loro spetta, per esempio, la pulizia dei ponti ma non è sufficiente, serve una particolare sinergia e una collaborazione tra il sistema di protezione civile e i cittadini. Anche i cittadini devono sentirsi chiamati in causa: facciano segnalazioni se opportuno, è importante far circolare le informazioni”.

Conclude Muscatello: “L’idea di utilizzare WhatsApp è un nuovo progetto da costruire magari in rete con il sistema di protezione civile ma che può portare frutti maggiori delle tante allerte”.

Per l’attivazione del servizio notifiche sarà sufficiente inviare un messaggio WhatsApp con testo “ALLERTOK NOME e COGNOME” al numero 347.2830337. L'utente non riceverà spam né alcun messaggio pubblicitario. Per l’iscrizione al servizio sarà sufficiente seguire queste semplici istruzioni: 1) aggiungere alla lista di contatti del telefono il numero 3472830337 - 2) inviare al numero un messaggio WhatsApp con testo “ALLERTOK NOME e COGNOME”.

I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun utente potrà vedere i contatti degli altri iscritti al servizio, né l’elenco degli iscritti. Il servizio avrà lo scopo di informare la cittadinanza sui seguenti contenuti:

- Emergenze: per tutte le notizie a carattere di allerta, nonché comunicazioni a carattere di emergenza emesse dal servizio di Protezione Civile o di emergenza in genere;

- Info città: informazioni sui servizi comunali, enel, acqua, viabilità e su altre questioni di interesse pubblico, per l’incolumità pubblica e corsi legati alla prevenzione e cultura di protezione civile da parte della Protezione Civile G. L. di Maratea.

Maggiori informazioni sono presenti sulla pagina facebook Protezione Civile GruppoLucano di Maratea.

Comunicato stampa

Altri articoli Avvisi al cittadino

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login