Gabetti
Breaking News
Lutto nazionale per il crollo del ponte di...
Anastacia annuncia: annullato il concerto di Sapri
Al via la kermesse di musica popolare cilentana...
Policastro Bussentino ospita il decennale della...
Dogtoilet: parte a Scario il progetto...
Partita a Celle di Bulgheria la sesta edizione...
Concerti di Anastacia e Nino d'Angelo: domani la...
Diciottesima edizione del torneo di Tressette:...
Il 16 agosto al via la 14a edizione della Festa...
Guardia Costiera: circa 5 km di spiagge libere...
Camerota, Comune ottiene pioggia di fondi per le...
XIX Pellegrinaggio a piedi Policastro -...
San Rocco 2018: Orietta Berti in concerto....
Torna a splendere l'arte sartoriale alla...
Il Tornito fa il bis, conquistando il XIX Palio...
Lavoro ben fatto
Camerota, blitz dei vigili: via gli ombrelloni...
''Request to change famil'' miglior film assoluto...
Marcello Fois a San Giovanni a Piro per la...
Un incantevole viaggio nel Medioevo, tra...
Via del Pozzo o via Tragara? Pyros 230 in edicola
Nel Cilento torna ''E...Vivi Bulgheria'', la...
Camerota, i vertici della Bcc e l'Amministrazione...
Concorso di Poesia Pasquale Fortunato: primo...
Fisciano, lettera per scongiurare disagi agli...
Spiagge per disabili, il golfo di Policastro...
Un viaggio nelle Terre dei Romei Bizantini:...
Cadavere di un uomo ritrovato nelle acque di...
Camerota, fermi e sequestri: sgomberata la pineta...
Cilento Run: Marialuisa Langella terza al Night...
Piano di Zona S9, la Coordinatrice Di Luca...
Spiagge Sicure, Scarpitta a Rainews24:...
Spiagge sicure, 2,5 mln a 54 comuni: Camerota...
Simona Magliano e Giuseppe Sorrentino vincono la...
Villammare, schiuse le sei uova di Corriere...
Santa Marina: richiesta di attivazione del...
Stanziola scrive al prefetto: ''Anche il Comune...
Piano di Zona S9, al via le domande per gli...
David Limentani di Roma conquista il sesto...
Sei uova da difendere! a Villammare...
Rete a banda ultralarga, a Napoli l'incontro per...
Presentati i nuovi loghi delle Aree Marine...
Storie...in Piazza, uscito il cartellone per...
Il centro storico di Lentiscosa si abbellisce di...
Il programma degli eventi dell'estate 2018 a San...
Il Museo Diocesano di Policastro Bussentino apre...
Estate nel Comune di Santa Marina, tutte le...
Il Vescovo De Luca indice la Visita Pastorale...
Eventi estate 2018 a Camerota: cultura,...
Francesco De Gregori, Luca Barbarossa e Luca...
EQUINOZIO D'AUTUNNO XIII edizione: anteprima 22...
Grande Concerto di Francesco De Gregori a Scario...

Piano di Zona S9, al via le domande per gli assegni di cura per i disabili gravissimi



SAPRI. Assegni di cura per i disabili gravissimi. Si tratta di un’importante iniziativa portata avanti dal Piano di Zona S9 per sostenere le fasce deboli.  “L'assegno di cura – ha spiegato Gianfranca Di Luca, coordinatrice del Piano S9 - è un contributo economico destinato alle persone malate di Sla o con disabilità gravissime. Può essere erogato direttamente alla persona disabile, alla sua famiglia o ad altre persone che si incaricano dell'assistenza”.

L’erogazione dell’assegno di cura sarà effettuato in relazione alla disponibilità delle risorse finanziere trasferite dalla Regione all’ambito territoriale S9. Per accedere all’assegno occorre  effettuare la richiesta su apposito modello da ritirare presso i Comuni dell’Ambito S9, presso il distretto sanitario o attraverso i medici di base. Successivamente l’asl convocherà un’apposita commissione per valutare i requisiti dei richiedenti.  L'ammontare dell'assegno di cura varia a seconda della gravità del paziente: da 600 e 900 euro mensili, per un massimo di 12 mesi.

“Un’occasione importante per sostenere chi ha realmente bisogno di cure e di assistenza – spiega la Di Lucapochi giorni fa ho inviato una nota a tutti i medici di base per comunicare tale opportunità. Il piano di zona intende restare al fianco delle fasce deboli con azioni concrete. Mai più chiacchiere”. “Il Fondo Nazionale non Autosufficienza – ha spiegato invece il Consigliere con Delega al Piano di Zona Agostino Agostini - è finalizzato agli interventi socio-sanitari per persone affette da patologie gravi, quali SLA, o comunque in condizioni di non autosufficienza a causa di malattie cronico-degenerative. Aver ripristinato tale servizio, fermo da anni, è un punto fondamentale nel riordino della struttura sociale che l’attuale Piano di Zona S9 sta portando avanti. Personalmente è una grande soddisfazione soprattutto in relazione alle politiche sociali fatte verso chi, purtroppo, versa in condizioni spesso drammatiche alle quali le istituzioni fanno qualcosa di realmente concreto”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio di Piano allo 0973 605542.

 Comunicato stampa

Altri articoli Avvisi al cittadino

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login