Gabetti
Breaking News
Festival internazionale delle Mongolfiere: in...
Dalla Regione fondi per la Biblioteca Comunale...
Vibonati: beccati 30 individui dal nuovo sistema...
Presso il Santuario di Santa Rosalia in...
San Giovanni a Piro: cure termali gratuite per i...
Concorso pubblico per 28 laureati presso l'Agcm...
Senzatetto a Sapri: Cittadinanzattiva scrive alla...
Il Capo di 1a classe Michele Danza nuovo...
Studenti campani in vacanza premio nel Parco...
In mostra a Sanremo il Presidio Slow Food ''Il...
Davide Benincasa e Lucia Novara conquistano a...
Nasce il Consorzio ''Cilento - Golfo di...
Scosse di bassa magnitudo nel mare di Pisciotta,...
Mariafrancesca Fimiani supera brillantemente la...
250 persone da tutta Italia in vacanza nel golfo...
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...
Sempre allegri con la Bandabardo'
Dominga Jorgista Montano apre il concerto della...
Celle di Bulgheria, studenti sicuri con l'aiuto...
La sinfonia di Calcaterra alla Camerota Live 2017...
Sulle note dell'Alfano I Jazz Ensemble, Franco...
Diluvio di applausi per i Latitanti (VIDEO E FOTO)
Borse di studio anno accademico 2017/2018,...
Terminata l'avventura di ''Terre del Bussento'' a...
La Rai sceglie Maratea per il Capodanno 2018
Sul mare di Scario luccica la poesia di Peppe...
Il Maestro Avitabile in concerto...sotto la...
La taranta conquista Bosco
Conferito il Premio Ortega 2017 al Prof. Claudio...
Sulle note di Equinozio, la tradizione bandistica...
1917 - 2017, 100 anni dal restauro della...
Il dott. Minardi Segretario Generale
Pyros 219: finalmente Tornito...e tanto altro!
Scario sul mensile ''Pescare Mare'', la storica...
L'ex Ministro Pecoraro Scanio nell'AMP Infreschi...
Mediterraneo da remare con Dario Tamburrano, in...
Approvato il calendario scolastico 2017/2018, si...
IV edizione per ''Storie...in piazza''. Questa...

Rinvio a giudizio per diffamazione a mezzo stampa



Il Gup di Vallo della Lucania, Tiziana Santoriello, nell’udienza del primo febbraio ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio del Procuratore della Repubblica dott.ssa Ivana Niglio, formulata nei confronti dell’emittente televisiva 105 Tv per l’imputazione del reato di diffamazione con l’aggravante del mezzo della stampa. Ottiene per ora parziale riabilitazione la reputazione della persona offesa:  Giuseppe Apicella.

I fatti risalgono al marzo 2013 quando Apicella veniva sottoposto dai carabinieri della Stazione di Vibonati alla misura cautelare della arresto - facoltativo in stato di flagranza - per l’ipotesi delittuosa di furto aggravato di energia elettrica. Il P.M. competente disponeva in maniera immediata il regime degli arresti domiciliari.

Il 25 marzo 2013 il “telegiornale dell’emittente 105 T.V.”, condotto all’epoca da Roberta Cosentino, il cui servizio specifico aveva voce narrante della collega Antonietta Nicodemo, nell’informare dell’episodio relativo all’arresto di Apicella, dichiarando l’identità dello stesso, l’età e la residenza in Scario, riferiva, più volte durante il servizio, espressioni passibili di diffamazione quali: il “ladro”, il “ladro scariota già noto alle forze dell’ordine”. Soltanto il 26 marzo si teneva l’udienza di convalida dell’arresto con la chiusura delle indagini preliminari. Apicella, per conto del suo difensore, avv. Flavio Beati, ritenendo lesa la sua reputazione in virtù della sua dettagliata identificazione, presentava immediata istanza di querela alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania.

In questi giorni la notizia di rinvio a giudizio (al 3 luglio prossimo) dell’emittente televisiva difesa dall’avvocato Franco Maldonato.

In attesa del dibattimento esprime soddisfazione l’avvocato Beati sottolineando che “la Suprema Corte di Cassazione già con sentenza del 1995, n.° 221, ha statuito come giammai una persona, sebbene tratta in stato di arresto o addirittura condannata (figurarsi in ipotesi d’imputazione provvisoria) per ipotesi di furto, possa essere chiamata con il termine diffamatorio di “LADRO”, dovendo, per tale pronuncia, sussistere tre condizioni affinché vi sia la scriminante del diritto di cronaca, ossia:”a) che la notizia sia vera; b) che esista un interesse pubblico alla sua divulgazione in relazione alla sua rilevanza; c) che l’informazione sia espressa in termini civili, ossia non offensivi dell’altrui onore””.

Comunicato stampa

Altri articoli Cronaca

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login