Zazza
Breaking News
Marina di Camerota, tutto pronto per la quarta...
La magia di Babbo Natale nel Vallo di Diano
L'associazione Concerto Bandistico Citta' di San...
Mareggiata sradica 60 metri di un muro di...
Santa Marina, chiusura strada Panoramica
Sapori Autentici, dal 22 al 24 novembre a...
Camerota, testimonianze e commozione per la sesta...
Inchiesta ''Kamaraton'': i Consiglieri Calicchio...
Corbella Experience: continua l'autunno goloso...
Dillo con un grazie e sii felice
Una lampada scialitica e un letto...
L'Associazione ''Controluce'' organizza il...
Nasce il Coordinamento nazionale Mare libero
L'Associazione Ad Arte presenta il nuovo progetto...
Prima vittoria in carriera per Sandro Paladino....
Auguri a zio Felice Magliano, il piu' longevo del...
Sapri: Guardia Costiera sequestra officina...
Il mantello d'amore, a Sapri un interessante...
''Un applauso a tutti i volontari del...
Le t-shirt di Roberta da Scario in favore della...
Comuni ricicloni 2019, Tortorella al primo posto...
Camerota, premio Inula: poesia a Barreca,...
Celle di Bulgheria, Gino Marotta eletto nel...
Inaugurato a San Giovanni a Piro il laboratorio...
11 milioni per il Comune di San Giovanni a Piro,...
Turismo genealogico: dal Brasile a Bosco. Il 7...
CAI Montano Antilia - MIUR : un'intesa volta alla...
Il centro storico di Morigerati ha accolto i...
Autismo: conosciamolo meglio
Il COA di Vallo della Lucania organizza un corso...
Camerota, attivo sportello on line del...
Grosso incendio tra i comuni di San Giovanni a...
20 anni in compagnia di Pyros

Sapri: Guardia Costiera sequestra officina abusiva



I militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo-Guardia Costiera di Palinuro e dell’Ufficio Locale Marittimo-Guardia Costiera di Sapri, con il prezioso contributo dell’ARPA Campania - Agenzia di Salerno diretta dal Dott. De Sio, nel corso di controlli sul territorio in materia di gestione dei rifiuti hanno individuato quest'oggi a Sapri un’officina per la riparazione dei veicoli che non risultava aver presentato la preventiva denuncia di inizio attività all’albo delle imprese artigiane presso la Camera di Commercio, come previsto dalla normativa vigente.

All’atto del controllo, all’interno dell’autofficina, era presente un’ingente quantità di attrezzatura, utilizzata per l’esercizio dell’attività. Tra i vari utensili presenti, sono stati rinvenuti carrelli per attrezzi, un bancone da lavoro, trapani, utensili vari per lavori meccanici e numerosi pezzi di ricambio per autoveicoli.

All’interno del capannone adibito ad autofficina erano, inoltre, presenti autovetture e un’unità da diporto, tutti in attesa o in corso di interventi di riparazione, a comprova del fatto che la struttura era adibita ad autofficina.

"Tutti gli attrezzi ed il materiale utilizzati per l’esercizio dell’attività sono stati sottoposti a sequestro amministrativo - spiega la Guarda Costiera - allo scopo di interrompere l’attività abusiva ed è anche stata elevata una sanzione amministrativa pari a € 5.000. Dei fatti è anche stata notiziata l’Autorità amministrativa competente, la Camera di Commercio di Salerno". 

Oltre all’irrogazione della sanzione amministrativa, la normativa prevede la confisca di tutti gli attrezzi utilizzati. Sono ancora in corso gli accertamenti sulla parte strettamente ambientale e della gestione dei rifiuti presenti nel capannone.

"La costante azione di controllo del territorio - concludono i miltari -  consente di assicurare una puntuale attività di prevenzione e repressione delle violazioni a tutela dell’integrità ambientale, specialmente legate alle forme di smaltimento illegale. Analoghe attività investigative sono in corso sull’intero territorio di giurisdizione dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro". 

Comunicato stampa

Altri articoli Cronaca

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login