Zazza

Sapri: tragedia in mare, muore un pescatore sportivo di 44 anni



Francesco Vitagliano, pescatore sportivo di 44 anni residente a Sapri, ha perso la vita nel corso di un’immersione in apnea durante la notte.

L'allarme è scattato intorno alle ore 4 quando il padre dell’uomo, accortosi del mancato rientro a casa del figlio dopo l’uscita per pesca, ha denunciato la sua scomparsa alla Stazione dei Carabinieri di Sapri.

Allertata nell’immediatezza la centrale operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro, sono subito scattate le ricerche, setacciando la zona di mare circostante lo scoglio dello Scialiandro, luogo limitrofo a dove era stata rinvenuta l’automobile di Vitagliano e successivamente la zona di mare ricompresa fra le infrastrutture del porto di Sapri ed il Canale di Mezzanotte.

Le ricerche, continuate per circa 3 ore, sono terminate alle ore 08.00 purtroppo con il ritrovamento del cadavere proprio nella zona oggetto di pattugliamento.

Trasportato il corpo sul gommone, è stato successivamente trasportato dal personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Camerota fino al porto di Sapri, dove era già sul posto il medico legale per la verifiche della salma disposte dalla Procura di Lagonegro. 

Comunicato stampa

Altri articoli Cronaca

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login