Gabetti
Breaking News
Sapri: maggioranza e opposizione unite contro la...
Tutti a Bosco per la Festa della Castagna!
3 milioni di euro al Comune di San Giovanni a...
Roccagloriosa e le sue antiche bellezze presente...
Sul porto di Marina di Camerota nascera' il Museo...
Salerno: domani Consiglio provinciale....
Viabilita', stanziati 553 milioni per 285...
Finanziata opera storica: oltre 1 milione per la...
Sicurezza degli edifici scolastici, fondi dalla...
Premio Nassiriya per la Pace, a ritirare il...
Santa Marina: contributi per la realizzazione di...
La Diocesi di Teggiano Policastro organizza una...
Dal 1 gennaio 2019 chiudera' il punto nascita...
Turismo: appuntamento a Palinuro per la tavola...
Incidente nel golfo di Policastro: marittimo...
L'Europa chiama il Cilento: giovani aspiranti...
Presentato in Provincia di Salerno il progetto...
A Sapri la presentazione del libro 'Miti e...
Camerota, via ai lavori al porto. Scarpitta:...
Torna il Premio Internazionale Nassiriya per la...
Camerota, arriva la fibra ottica ultraveloce....
Cento anni dalla fine della prima guerra...
Il brigantaggio, ''fenomeno da rivalutare''....
Direttamente da Kabul il videomessaggio di auguri...
Michele Strianese nuovo Presidente della...
Pyros 233 in edicola: 40esimo Famiglia...
Piano di Zona S9, nuove opportunita di formazione...
Il Vescovo De Luca conclude la Settimana Mariana,...
Diffamazione: assolto Dario Vassallo
Da Teggiano a Taranto due giovani conquistano la...
Il PNCVDA alla Barcolana di Trieste annuncia la...
Italia nascosta, l'Oasi di Morigerati tra i 65...

La scoperta: Federico Fazio, calciatore della Roma, ha origini cilentane



Il Corriere dello Sport del 17 gennaio ha ospitato il calciatore della Roma Federico Fazio. A Trigoria, il difensore argentino, davanti agli inviati Guido D'Ubaldo e Roberto Maida, ha prima commentato l'avvio di stagione per poi raccontare alcuni dettagli della sua vita privata, in particolare sul rapporto con l'Italia.

Rispondendo a una domanda sull'assenza degli azzurri ai Mondiali, "Il Comandante" ha spiegato che la Coppa del Mondo senza  l'Italia  è una sorpresa: "E' strano. Anche l’Argentina ha sofferto fino all’ultima partita per qualificarsi. Quando non gioca l’Argentina io faccio sempre il tifo per l’Italia. Mi dispiace che sia rimasta fuori".

Il perché di questo affetto nei confronti della nazionale italiana è da ricercare delle origini di Fazio: "Mio nonno partì dalla Sicilia (da Fulgatore, una frazione di Erice nella Provincia di Trapani) nel 1949 e non è mai tornato nella sua terra d’origine. Tutta la famiglia è rimasta con lui e mio padre aveva sempre voglia di tornare. Mio nonno materno era invece originario di Lentiscosa, in provincia di Salerno, mia nonna della zona di Como. Ho sangue italiano. Mio nonno arrivò in Argentina dopo un mese di nave, ha fatto tanti lavori!".

Dunque lo sportivo ha, in parte, origini cilentane, precisamente di Lentiscosa nel Comune di Camerota.

Un giovane ragazzo del posto, Giangaetano Petrillo, Segretario del Coordinamento di Camerota del PSI, ha raccontato a Pyros  l'idea nata dopo aver letto l'intervista: assegnare la cittadinanza onoraria di Camerota al campione argentino. La proposta dopo qualche ora è diventata ufficiale, protocollando la richiesta in Comune a nome dell'intera comunità della frazione (nelle immagini in basso trovate il documento). "Fazio, - conclude Petrillo rivolgendosi direttamente al giocatore della Roma - perché non torni a scoprire parte delle tue origini?".

fazio2faziofazio richiesta

Altri articoli Curiosita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login