Gabetti
Breaking News
Lutto nazionale per il crollo del ponte di...
Anastacia annuncia: annullato il concerto di Sapri
Al via la kermesse di musica popolare cilentana...
Policastro Bussentino ospita il decennale della...
Dogtoilet: parte a Scario il progetto...
Partita a Celle di Bulgheria la sesta edizione...
Concerti di Anastacia e Nino d'Angelo: domani la...
Diciottesima edizione del torneo di Tressette:...
Il 16 agosto al via la 14a edizione della Festa...
Guardia Costiera: circa 5 km di spiagge libere...
Camerota, Comune ottiene pioggia di fondi per le...
XIX Pellegrinaggio a piedi Policastro -...
San Rocco 2018: Orietta Berti in concerto....
Torna a splendere l'arte sartoriale alla...
Il Tornito fa il bis, conquistando il XIX Palio...
Lavoro ben fatto
Camerota, blitz dei vigili: via gli ombrelloni...
''Request to change famil'' miglior film assoluto...
Marcello Fois a San Giovanni a Piro per la...
Un incantevole viaggio nel Medioevo, tra...
Via del Pozzo o via Tragara? Pyros 230 in edicola
Nel Cilento torna ''E...Vivi Bulgheria'', la...
Camerota, i vertici della Bcc e l'Amministrazione...
Concorso di Poesia Pasquale Fortunato: primo...
Fisciano, lettera per scongiurare disagi agli...
Spiagge per disabili, il golfo di Policastro...
Un viaggio nelle Terre dei Romei Bizantini:...
Cadavere di un uomo ritrovato nelle acque di...
Camerota, fermi e sequestri: sgomberata la pineta...
Cilento Run: Marialuisa Langella terza al Night...
Piano di Zona S9, la Coordinatrice Di Luca...
Spiagge Sicure, Scarpitta a Rainews24:...
Spiagge sicure, 2,5 mln a 54 comuni: Camerota...
Simona Magliano e Giuseppe Sorrentino vincono la...
Villammare, schiuse le sei uova di Corriere...
Santa Marina: richiesta di attivazione del...
Stanziola scrive al prefetto: ''Anche il Comune...
Piano di Zona S9, al via le domande per gli...
David Limentani di Roma conquista il sesto...
Sei uova da difendere! a Villammare...
Rete a banda ultralarga, a Napoli l'incontro per...
Presentati i nuovi loghi delle Aree Marine...
Storie...in Piazza, uscito il cartellone per...
Il centro storico di Lentiscosa si abbellisce di...
Il programma degli eventi dell'estate 2018 a San...
Il Museo Diocesano di Policastro Bussentino apre...
Estate nel Comune di Santa Marina, tutte le...
Il Vescovo De Luca indice la Visita Pastorale...
Eventi estate 2018 a Camerota: cultura,...
Francesco De Gregori, Luca Barbarossa e Luca...
EQUINOZIO D'AUTUNNO XIII edizione: anteprima 22...
Grande Concerto di Francesco De Gregori a Scario...

''Primavera sangiovannese, avifauna e territorio'', immagini spettacolari da San Giovanni a Piro in un documentario amatoriale



"Primavera sangiovannese, avifauna e territorio" è un documentario amatoriale realizzato da Andrea Sorrentino, appassionato di fotografia naturalistica e birdwatching, a San Giovanni a Piro in circa un mese, dal primo giorno di primavera, il 20 marzo 2018. Le immagini, realizzate dilettantisticamente con una fotocamera bridge 4K a volte dopo lunghe passeggiate o escursioni, altre volte semplicemente dalla finestra di casa o in macchina, raccontano l'inizio della Primavera nel paese cilentano, coinciso con l'arrivo delle prime rondini. Nel documentario sono segnalate le specie degli uccelli avvistate nel periodo.

"Le scene e le varietà raccolte - spiega l'autore, caporedattore del sito pyrosonline - sono state molte di più di quelle utilizzate nel filmato pubblicato, è stata fatta una selezione scegliendo le migliori o gli uccelli più particolari. Il video racconta San Giovanni a Piro così come è, con il sole e il bel tempo ma anche le giornate grigie piene di nebbia, passeggiando tra i centri storici come nella natura incontaminata, tra Ciolandrea, la Pineta, la costa della Masseta e il Monte Bulgheria".

"Mi sono appassionato al birdwatching - racconta Sorrentino - all'inizio della primavera del 2017, da allora ho scoperto un mondo nuovo fatto di colori e di versi. Prima tutti gli uccelli mi sembravano uguali poi, iniziando a catalogarli e a fotografarli, ho notato le piccole differenze nel comportamento e nell'aspetto; da allora ho studiato, archiviato e fotografato centinaia di specie in tutta la zona del Monte Bulgheria, dalla foce del Mingardo a Palinuro a quella del Bussento a Policastro Bussentino. Tanti uccelli presenti nel documentario sono sempre presenti nell'area, altri invece sono migratori, di passaggio nel territorio cilentano. L'emozione è sempre grande ad ogni avvistamento, in particolare per le specie osservate per la prima volta (in gergo tecnico si dice lifer) e non si finisce mai di imparare. La cosa bella è soprattutto il contatto con la natura, la serenità di ascoltare osservare e vivere la biodiversità. Anche se in condizioni di difficoltà ho cercato di realizzare riprese quanto meno "accettabili" (alcune con lo zoom spinto al massimo ho scelto di utilizzarle per l'unicità dell'avvistamento, come nel caso del picchio rosso minore) e ho optato per un montaggio "minimo" preferendo di lasciare l'importanza alle immagini, anche a scopo documentaristico. Infine ho deciso di lasciare l'audio originale per far godere allo spettatore i suoni e i rumori del paese, dunque vivere pienamente l'atmosfera del periodo".

Si consiglia la visione in full hd

Altri articoli Curiosita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login