Zazza
Breaking News
L'Istituto Teodoro Gaza partecipa alla 12a...
A Sala Consilina, un convegno sulla Pace fiscale
San Giovanni a Piro, Birba scomparsa da una...
San Giovanni a Piro, pile e placche nuove per il...
Celle di Bulgheria, ristrutturata la fontana piu...
La Pastorale Familiare e Vita organizza il quinto...
Borse di studio per gli studenti delle scuole...
Telesoccorso gratuito per anziani e disabili, al...
Torraca: il campo sportivo in memoria dei due...
Piano di Zona S9, 724mila euro per l'occupazione...
Camerota, progetto asilo nido ammesso a...
La Citta' di Salerno chiude, licenziati tutti i...
Il Consigliere provinciale Carmelo Stanziola neo...
Parco Nazionale del Cilento: Patrocini e...
Procede l'iter per la strada Camerota-Lentiscosa
L'abbraccio sangiovannese per il popolo...
Nel Parco del Cilento la seconda edizione della...
Piano di Zona S9, in arrivo due nuove autovetture...
Studenti cilentani al lavoro in Capitaneria di...
Torraca, al via i lavori per la metanizzazione
L'Associazione Il Tempo per L'oro di Sapri...
Online il nuovo sito web istituzionale del Comune...
Promozione delle imprese che puntano al futuro,...
Eletto il nuovo Consiglio provinciale di Salerno....
Graficamente: tanta voglia di riscatto del...
Camerota, a mensa una figura esperta per bambini...
Una Marcia per la Pace, le immagini da San...
La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore e...
Eletto il nuovo direttivo della Pro Loco San...
Giorno della Memoria, a Salerno la consegna della...
Cilento di Corsa 2019, svelate le 14 tappe del...

Sei uova da difendere! a Villammare l'Associazione ARDEA per proteggere un nido di corriere piccolo



Sulla spiaggia dell’Oliveto a Villammare, nel comune di Vibonati (Sa), nei giorni scorsi è stato individuato un nido con sei uova di Corriere Piccolo (Charadrius dubius), un piccolo, elegante, limicolo, specie protetta dalla Direttiva Uccelli.

In difesa del nido è giunta prontamente l’Associazione ARDEA che ha costruito una recinzione e consegnato al vicino lido “Sbarco dei 300” la bandiera di "Lido Amico del Fratino".

“Siamo giunti a Villammare per tutelare il nido di corriere piccolo, – spiega l’Associazione - rinvenuto dal socio Ardea Arnaldo Iudici, che conta ben sei uova. La tardiva deposizione, realizzata da due diverse femmine, è a rischio a causa della notevole presenza di bagnanti e di attività antropiche. Abbiamo provveduto a costruire una recinzione e ad installare cartelli di avviso per i turisti con la collaborazione del Lido Sbarco Dei 300 di Ciolfi Catia, i cui gestori si sono dimostrati molto attenti alla salvaguardia del nido e alle tematiche ambientali. Al lido è stata anche consegnata la bandiera di "Lido Amico del Fratino" un riconoscimento consegnato ai lidi virtuosi, dal punto di vista della tutela della natura, dall'associazione Ardea e dalla Regione Campania - Settore Ecologia”.

L’Associazione Ardea, ringrazia inoltre per l’importante collaborazione i soci Arnaldo Iudici, Giovanni Capobianco, Salvatore Ferraro e Marcello Giannotti, Alberto Mautone in qualità di referente del lido, e l’attivista Paolo Abbate “per il suo costante impegno in difesa dell'importante duna presente nell'area e la guardia costiera di Sapri”.

Seguono le immagini della giornata e alcuni scatti del Corriere Piccolo realizzati nella stessa zona da Andrea Sorrentino all’inizio di giugno

Aggiornamento:

Le sei uova di Corriere piccolo deposte nelle scorse settimane sulla spiaggia dell’Oliveto a Villammare, nel comune di Vibonati, si sono schiuse domenica 22 luglio. A comunicare la bella notizia l'associazione onlus ARDEA e l’attivista ambientale Paolo Abbate, che avevano costruito una recinzione a difesa del nido"I pulli hanno avuto la fortuna di trovare vicino la duna, dove si sono nascosti. Appena i bagnanti e i gabbiani si saranno allontanati, insieme ai genitori si recheranno sul bagnasciuga dove la specie trova, con il movimento di va e vieni delle onde, i piccoli animaletti di cui si cibano".

 

”La deposizione di 6 uova rappresenta secondo l’Ardea un fatto eccezionale, - racconta Abbate - ma anche l’area in cui la specie ha nidificato, composta da spiaggia mista di ciottoli e sabbia, da duna e dal piccolo rivo perenne di acqua pulita, rappresentano, sempre secondo gli esperti ornitologi, un habitat molto favorevole. E’ necessario dunque mantenere assolutamente questo valore naturale che il comune di Vibonati ha la fortuna di possedere”.

37609813_2057186727638865_3151464186521845760_o37632238_2057186687638869_6397447056901799936_o37591175_2057186537638884_5641714116260265984_o37583722_2057186297638908_2223780254499995648_o37544460_2057186284305576_932691623370817536_o37526091_2057186507638887_8166357937946624000_o37371493_2057186274305577_1026693429389688832_o37583237_2057186457638892_1329060978158993408_o

P1180197P1180049

Altri articoli Curiosita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login