Gabetti
Breaking News
Sapri piccante. In migliaia al Pic Day sul...
Educazione ambientale: gli alunni del Teodoro...
Incredibile scoperta a Camerota, ritrovata una...
Zafferano Montesano nel secondo appuntamento...
Nasce a Sapri il primo Juventus Official Fan Club...
Lavoro: Mamjd cerca personale
Camerota, sindaco blocca e denuncia i ladri di...
Continua l'Ottobre culturale, ecco il programa...
Al via il Progetto ''Acqua si...ma plastic free!'
Il Museo di Paestum diventa Autism Friendly
Chef Davide Mea a Sanremo con gusto, Scarpitta:...
Policastro Bussentino: Messa in sicurezza del...
Le bellezze di Camerota incantano i registi: dopo...
Politica: convocato il Consiglio Comunale a San...
Il Ministro dell'Ambiente Costa: Pronti a...
Agropoli ha il suo primo Albero monumentale
Il Premio Ortega 2018 a Maria Antonietta Picone...
Rubrica ''Mangia SANO Mangia CILENTANO'', prima...
Iniziato a Camerota l'Ottobre Culturale. Abbinato...
Protocollo di Intesa per la valorizzazione...
5 milioni per il consolidamento dell'Arco...
A San Giovanni a Piro si festeggia San Gerardo,...
Nuove sinergie per la gestione della Posidonia...
La Cilento Run conquista Potenza
Pyros 232 in edicola: ''Le signore del muretto e...
Cilento Run: secondo posto alla STRAELEA 2018....
Karate: un pezzetto di Cilento in Portogallo al...
San Giovanni a Piro, avvistate tre rare cicogne...
Ascea, terminata la XXI edizione del Mediterraneo...
La Comunita' di San Giovanni a Piro a piedi al...
Infrastrutture: Santa Marina chiede una verifica...
Dogtoilet: parte a Scario il progetto...

La biodiversita' del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni protagonista al Salone del Gusto di Torino



Giunto alla dodicesima edizione, si rinnova a Torino, da giovedì 20 a lunedì 24 settembre, l'appuntamento con il Salone del Gusto, evento internazionale dedicato al cibo e alla biodiversità.

Food for Change è il tema dell’edizione 2018, anno internazionale del cibo italiano nel mondo e del turismo sostenibile volto a sensibilizzare sempre di più i cittadini e le imprese sulla necessità di valorizzare i caratteri culturali e naturali del territorio. Il cibo è il più potente strumento per avviare una rivoluzione lenta, pacifica e globale, cominciando dai piccoli gesti quotidiani, come la scelta consapevole delle materie prime per una maggiore tutela degli ecosistemi e della biodiversità.

Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, unitamente alla Regione Campania e al Parco del Vesuvio, condividono un’area espositiva complessiva di 800 mq, di cui 200 mq per lo stand aziende, circa mq 300 per i Presidi e i restanti 300 mq per lo stand in collaborazione con Cittaslow con l’intera gamma delle eccellenze regionali e dei Presìdi Slow Food, compresi quelli del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni il cui numero aumenta di anno in anno. "Ben 13, infatti, sono ad oggi i nostri fiori all’occhiello - spiegano dall'ente Parco CVDA - a cui vanno aggiunte le Comunità del Cibo impegnate in progetti di recupero di alcune varietà di grani antichi e dell’antico pomodoro giallo del Cilento".

Due gli spazi collettivi: l’area Cittaslow e l’area Regione Campania con i Presìdi sostenuti dal progetto “Verso Leguminosa”. Grazie alla collaborazione dell’Associazione Cittaslow, nell’area espositiva loro assegnata, è allestita un’area ristorante per la promozione della Dieta Mediterranea in cui si utilizzeranno alimenti facenti parte dei Presidi Slow Food campani.

Sempre nell’ottica della promozione della dieta mediterranea, nello stand di Cittaslow, saranno realizzati diversi laboratori del gusto con i presìdi slowfood del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, tra cui: le Alici di menaica, le olive ammaccate, il cece di Cicerale, il fico bianco, il fusillo di Felitto, il cacioricotta di capra cilentana e il fagiolo di Controne.

Comunicato stampa

Altri articoli Eventi

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login