Gabetti

Sapri: maggioranza e opposizione unite contro la chiusura del punto nascita dell'ospedale. Ricorso al TAR per annullare il decreto



Il Consiglio Comunale di Sapri, riunito eccezionalmente presso l’Aula Magna del presidio ospedaliero dell'Immacolata, ha approvato ieri, 15 novembre, all’unanimità la delibera a salvaguardia del punto nascita dell’ospedale, chiuso, secondo il decreto 87 del 5.11.2018 (pubblicato sul BURC 82/18), dal 1 gennaio 2019. Maggioranza e opposizione unite conto questo sopruso ai danni del territorio.

“Come già anticipato nella riunione pubblica del comitato dei sindaci del distretto 71 – ha spiegato il Sindaco Antonio Gentile - abbiamo conferito incarico legale (all’avv. Lentini N.d.R.) per il ricorso al TAR avverso il decreto. La delibera è stata appena pubblicata all’albo online mentre lo schema di delibera è stato inoltrato ai comuni del distretto sanitario 71 per le relative adozioni così come deciso in seno al comitato. L’ospedale di Sapri non si tocca”.

Il leader dell’opposizione, Giuseppe del Medico, ha aggiunto: “L'ospedale è un valore assoluto della nostra Città. Nessuna divisione, tutti uniti per difendere il diritto alla salute. Un voto a sostegno del Sindaco per essere più forti in una battaglia a difesa dell'ospedale e della salute dei cittadini. Un voto che vuole unire la nostra Città, per dare un segnale chiaro a chi ci ha pugnalato alle spalle decretando la chiusura del punto nascita. SapriDemocratica – ha concluso Del Medico - ha chiesto al Sindaco la convocazione della conferenza dei capigruppo, con cadenza settimanale, per condividere le iniziative da intraprendere in questa fase molto difficile per la nostra Città”.

Altri articoli Politica

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login