Zazza

Pyros amministrative. La parola ai candidati sindaco delle tre liste



In vista della imminente tornata elettorale a San Giovanni a Piro, Pyros ha chiesto a ciascuno dei tre candidati sindaco, che ringraziamo per la disponibilità, di rispondere a tre semplici domande:

1. La prima proposta del vostro programma che attuerete in caso di vittoria?

2. Quali i settori in cui agirete con più urgenza?

3. Un messaggio che vorreste lasciare ai cittadini.

Di seguito le risposte di ciascun candidato.

Lista n°1 Insieme, candidato a Sindaco ing. Giuseppe Sorrentino:

La lista "Insieme" è una chiara espressione del gruppo politico che sostiene la lista "InComune".

Il rischio di ritrovarci nelle condizioni del 2015 è stato altissimo e la composizione della lista n. 3, completata evidentemente in “zona cesarini”, lo conferma. Altrettanto alto era il rischio che la candidatura non venisse convalidata. Per questo è stato necessario ripresentare la lista “Insieme”, ovviamente complementare alla lista "InComune".

E una volta presentata, perché avremmo dovuto ritirarla?

Veniamo da cinque anni in cui l’amministrazione comunale di San Giovanni a Piro ha prodotto risultati tanto straordinari, quanto evidenti e questo è stato possibile anche grazie al lavoro fatto in sinergia con i consiglieri di minoranza che, pur senza deleghe, hanno dato grande supporto alla maggioranza. Solo chi è in malafede può negare una evidenza tanto oggettiva e lapalissiana.

Perché, quindi, non ripetere una esperienza tanto fruttuosa per la nostra comunità?

Inoltre i seggi di minoranza saranno ripartiti in modo proporzionale tra le liste che usciranno sconfitte dalle urne. Per cui se, come sostengono in sui componenti, la lista n. 3 è tanto forte da puntare addirittura alla vittoria, non avrà di certo problemi ad aggiudicarsi i 4 scranni destinati ai perdenti. In caso contrario vorrà dire che gli elettori di San Giovanni a Piro, Scario e Bosco non avranno avuto fiducia in loro neanche come portatori di una sana opposizione in seno al consiglio comunale.

Il motto “liberi di scegliere” è anche questo … o no?

Lista n°2 InComune, candidato a Sindaco avv. Ferdinando Palazzo:

1- La prima proposta è in realtà la prosecuzione dell'impegno sul depuratore tenendo in conto anche una autonomia depurativa per evitare rallentamenti imposti da altri. Come è noto, sono processi condivisi con altri Enti ed in capo alla Provincia di Salerno. Superati alcuni ostacoli di natura imprevista,  i lavori del Comparto 1 (di cui fa parte il comune di San Giovanni a Piro) che sono già iniziati, toccheranno presto il nostro comune.

2- Ambiente e Turismo é il binomio consolidato di una idea di sviluppo che parte dalla conservazione del territorio e dalla valorizzazione delle sue ricchezze nella consapevolezza del grande bagaglio storico e culturale che portiamo con noi. Su questa direttrice converge poi tutto: viabilità e sicurezza, servizi sociali, edilizia pubblica e privata, agricoltura, servizi; ma l’impegno massimo sarà rivolto alle persone che vivono e investono nel nostro Comune.

3- Il nostro Modello di Governo, riconosciuto in tutto il comprensorio, è merito di una sinergia con i cittadini di Bosco Scario e San Giovanni a Piro. A noi il dovere di continuare insieme a loro e se lo vorranno

Lista n°3 Liberi di Scegliere, candidato a Sindaco avv. Alberico Sorrentino:

1- Il primo atto sarà quello di ridurre l'indennità di carica di Sindaco e Vicesindaco per creare un bando che possa sostenere i giovani che vogliono avviare un'attività nel nostro Comune. Ritengo sia fondamentale guardare innanzitutto alle nuove generazioni per uno sviluppo del territorio che parta dalle risorse importanti che abbiamo e che non dobbiamo perdere. Ogni volta che una persona lascia il nostro territorio perché non ha scelta abbiamo perso tutti.

2- I settori in cui riteniamo sia più urgente agire sono Turismo, Giovani e Terzo Settore (o Sociale). Siamo tutti consapevoli delle risorse naturali che offre il nostro territorio. Occorre un’azione mirata volta a valorizzare ogni singola ricchezza, mediante progetti finalizzati ad accogliere un numero sempre maggiore di persone, la semplificazione dei collegamenti, lo sviluppo di idee innovative e a basso impatto ambientale. Tra queste, in primis, il progetto ambizioso dell’albergo diffuso. Il secondo impegno riguarda i Giovani. È agli occhi di tutti l’estremo spopolamento che sta interessando i piccoli borghi. Il fenomeno si inserisce in un contesto problematico e ampio ma occorre comprendere quali siano le cause e creare le condizioni economiche, sociali e ambientali che consentano una maggiore vivibilità del territorio, nonché ascoltare e appoggiare le idee imprenditoriali di chi sceglie di restare. L’impegno sarà anche quello di lavorare affinché torni attivo il Forum dei Giovani, organo comunale di forte partecipazione. Il terzo impegno è quello sociale. Occorre rimettere al primo posto le fasce più deboli della nostra popolazione, fonte di dignità e di responsabilità sociale e realizzare concrete azioni pubbliche che siano di aiuto, collaborazione, vicinanza e solidarietà.

3- Il nostro gruppo ha un nome "Liberi di scegliere": è quello che auguriamo a tutti i cittadini. Non c'è altra strada per la crescita vera di una comunità. Ci abbiamo messo la faccia, l'impegno e tutta la determinazione per darvi un'alternativa reale, fondamento di qualsiasi sistema democratico. Siamo stati ostacolati, abbiamo ricevuto ingiurie e tante falsità sono state dette. Il messaggio che vorremmo lanciare ai cittadini perciò è quello di impegnarsi per recuperare una coscienza politica. Politica che non deve essere "dare per ricevere". La politica deve ritornare a porre al centro delle sue aspettative il bene comune, non quello individuale. Questo perché se si agisce tutti insieme per il bene comune, anche quello individuale ne può trarre giovamento, mediante un sistema volto a favorire il miglioramento delle condizioni di vita generali di un territorio. Noi abbiamo fiducia nei cittadini: il cambiamento lo si può fare solo insieme e solo nel rispetto di ogni cittadino. Buone elezioni a tutti.

Altri articoli Politica

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login