Gabetti
Breaking News
La musica racconta il Cilento, questa sera a...
Festa di Pietrasanta 2018: le celebrazioni in...
CorriVillammare: il 29 maggio la conferenza...
La Sarim premiata come Migliore impresa del...
A Milano la festa delle Bandiere Arancioni, per...
Sicurezza stradale: la Provincia di Salerno...
#36Corsalonga...si rinnova la passione a S....
Frecciarossa alla stazione di...
Partita la macchina organizzatrice della seconda...
Emozionante primo posto a Reggio Emilia per...
Celle di Bulgheria, due mostre per raccontare il...
Il Frecciarossa fermera' anche alla stazione di...
Due atleti della Cilento Run alla 9 Colli...
Emozione a Centola per la Poiana curata e rimessa...
Cilento Run, Antonello Landi e Rosmary Antico...
Camerota, apre a Licusati la prima biblioteca...
Un week-end tra pesca ricreativa e riflessioni...
Cilento: ritrovato resto del velivolo scomparso...
Il Meeting del Mare giunge alla XXII edizione....
Le imprese storiche salernitane premiate al...
A Palinuro le telecamere Rai di Linea Verde
La Grotta della Cala sul Journal of Quaternary...
Aperte le iscrizioni alla 12a edizione del...
Corsa del Mito, primo carabiniere al traguardo...
Ettore Bassi, nei panni di Angelo Vassallo,...
Camerota e la Giornata dell'Amor Patrio (FOTO)
''La Bellezza salvera' il mondo'': il Santuario...
Cilento, altra bandiera blu conquistata
La Principessa Primula sbarca al Comicon 2018
Pyros 227: allarme incendi, la storia di Angelo...
Festa della Madonna di Pietrasanta 2018, il...
Scario, nuove limitazioni e divieti nel centro...
CorriVillammare 2018 il 9 giugno. Ecco il...
A luglio Lo Stato Sociale a Scario per...
Nel Cilento una nuova Base Nautica, inaugurata...
Bandiera Verde, conferma per Camerota: ''Qui...
Cilento, prende il via domani ''E...Vivi...
I Ditelo Voi e I Sonohra alla Festa di...
Carnevale del Cilento 2018, vince Marina di...
Certosa di Padula, dal 7 aprile al 3 giugno Nova...
Francesco De Gregori, Luca Barbarossa e Luca...
EQUINOZIO D'AUTUNNO XIII edizione: anteprima 22...
Grande Concerto di Francesco De Gregori a Scario...
Foto e Corti dal Cilento, il premio dedicato a...
Echi dal mare: 'Tuttinsieme' indice la terza...
BUONISSIMI 2018, ufficializzate le coordinate...

Aniello Fariello presenta la sua ultima fatica letteraria: ''L'Abbadia di San Giovanni a Piro''



La sera dell’11 agosto si è tenuto, in Piazza Teodoro Gaza, un altro suggestivo appuntamento con la grande storia di San Giovanni a Piro.

Per l’iniziativa culturale “Storie…in piazza 2017”, Aniello Fariello, noto studioso e storico locale, ha presentato il libro “L’Abbadia di San Giovanni a Piro”, traduzione del testo settecentesco di Pietro Marcellino Di Luccia.

Questi fu un avvocato nato a San Giovanni a Piro il 2 giugno 1665 e deceduto a Roma il 1738 che, per difendere la comunità del suo paese natio dallo strapotere del Cnte e del Vescovo di Policastro, vero usurpatore all’epoca dei poteri spirituali e temporali del Cenobio e dell’Università di San Giovanni a Piro, scrisse questo trattato storico-legale, stampato nel 1700 a Roma. Dedicato al mons. Francesco Acquaviva D’Aragona il testo narra le principali vicende storiche del Cenobio dividendole in tre epoche storiche, denominate “stati” e riferiti ai sistemi di governo succedutisi in 7 secoli, dal X secolo, fondazione dell’Abbazia, al 1699, anno della rivendicazione dei diritti usurpati.

L’opera è stata recentemente riprodotta in stampa anastatica dall’Associazione Culturale Basiliana, presieduta dall’ing. Rino Marotta. Scritta in buona parte in italiano volgare, presenta comunque dei corposi brani in latino, di elevata difficoltà di traduzione. Da questa esigenza di chiarezza ha preso il via il lavoro di Fariello, che ha seguito le volontà di molti suoi amici che a gran voce chiedevano un lavoro di questo tipo.

La conferenza è stata moderata dal dott. Felice Grieco, che ha equilibrato l’intervento dello storico e dei tre uomini di legge della serata, ovvero il Sindaco e avvocato Ferdinando Palazzo, il consigliere di Stato Nicola D’Angelo e l’avvocato Franco Maldonato.

Gli interventi hanno spaziato largamente sulla storia del nostro Comune e non solo, evidenziando un’immagine del territorio diversa da quella odierna, riportando vicende storiche e giudiziarie presenti nella traduzione e commentandole, analizzando poi l’origine del paese e le varie versioni ad essa legate, per passare alla discussione sullo stile di scrittura dell’opera originale, all’avvento fondamentale di Teodoro Gaza e molti altri argomenti.

Non si può infine non elogiare sentitamente l’operato di Fariello che, con un lavoro fuori dal comune, ha riportato alla nostra conoscenza una realtà storica importante per tutti coloro che hanno le proprie radici a San Giovanni a Piro e nel Cilento tutto, rendendo fruibile un’opera di grande rilevanza storico-culturale, che ha molto da dire a tutti noi.

Giuseppe Grieco

WhatsApp Image 2017-08-12 at 13.37.55 (1) IMG_3060-001IMG_3067-001IMG_3068-001IMG_3078-001IMG_3082-001WhatsApp Image 2017-08-12 at 13.37.56WhatsApp Image 2017-08-12 at 13.37.58 (1)

Altri articoli cultura

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login