Gabetti
Breaking News
Il terzino del Toro Cristian Molinaro partecipa...
Bellissima giornata di sport a Scario, Alessandra...
Banca & Impresa: la Banca del Cilento...
Firmato Protocollo di Intesa tra la Federico II...
Cilentana: sottoscritta convenzione tra Regione e...
Grandi artisti per la ''Stagione Teatrale...
Scario su Sky, grazie al Memorial Giovanni...
Ritorna l'attesa Sagra della salsiccia e della...
Seconda edizione concorso ''STOP violenza''
Continua la Rassegna Voci e Suoni dai Borghi....
Pyros incontra Travaglio a Ceraso
I colori di Ortega tra Matera e il Cilento
Avviso dalla Consac ai giovani per un tirocinio...
Nessuno deve rimanere indietro
Le olimpiadi della solidarieta' raggiungono...
Celle di Bulgheria, il sindaco Marotta invitato a...
Tutto esaurito per il concerto di Peppe Servillo...
La societa' INWIT pronta a ridurre il numero...
Maria, Madre della santa Speranza: a San Giovanni...
Un concorso d'idee per la realizzazione del logo...
Rinvenuta lontra morta sulla Cilentana
Importanti novita' sulla depurazione nel golfo di...
In occasione della XII Settimana Mariana la...
Al via ''Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle...
I devoti di Maria in cammino da Camerota al...
L'ultramaratoneta italiano Giuseppe Tripari porta...
Maturita': bonus di 340 euro a chi ha preso 100 e...
Esce domani Pyros 220: le voci di Equinozio,...
Il Vescovo De Luca presenta gli orientamenti per...
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...
La Rai sceglie Maratea per il Capodanno 2018
Approvato il calendario scolastico 2017/2018, si...
L'elenco degli autovelox cilentani

Aniello Fariello presenta la sua ultima fatica letteraria: ''L'Abbadia di San Giovanni a Piro''



La sera dell’11 agosto si è tenuto, in Piazza Teodoro Gaza, un altro suggestivo appuntamento con la grande storia di San Giovanni a Piro.

Per l’iniziativa culturale “Storie…in piazza 2017”, Aniello Fariello, noto studioso e storico locale, ha presentato il libro “L’Abbadia di San Giovanni a Piro”, traduzione del testo settecentesco di Pietro Marcellino Di Luccia.

Questi fu un avvocato nato a San Giovanni a Piro il 2 giugno 1665 e deceduto a Roma il 1738 che, per difendere la comunità del suo paese natio dallo strapotere del Cnte e del Vescovo di Policastro, vero usurpatore all’epoca dei poteri spirituali e temporali del Cenobio e dell’Università di San Giovanni a Piro, scrisse questo trattato storico-legale, stampato nel 1700 a Roma. Dedicato al mons. Francesco Acquaviva D’Aragona il testo narra le principali vicende storiche del Cenobio dividendole in tre epoche storiche, denominate “stati” e riferiti ai sistemi di governo succedutisi in 7 secoli, dal X secolo, fondazione dell’Abbazia, al 1699, anno della rivendicazione dei diritti usurpati.

L’opera è stata recentemente riprodotta in stampa anastatica dall’Associazione Culturale Basiliana, presieduta dall’ing. Rino Marotta. Scritta in buona parte in italiano volgare, presenta comunque dei corposi brani in latino, di elevata difficoltà di traduzione. Da questa esigenza di chiarezza ha preso il via il lavoro di Fariello, che ha seguito le volontà di molti suoi amici che a gran voce chiedevano un lavoro di questo tipo.

La conferenza è stata moderata dal dott. Felice Grieco, che ha equilibrato l’intervento dello storico e dei tre uomini di legge della serata, ovvero il Sindaco e avvocato Ferdinando Palazzo, il consigliere di Stato Nicola D’Angelo e l’avvocato Franco Maldonato.

Gli interventi hanno spaziato largamente sulla storia del nostro Comune e non solo, evidenziando un’immagine del territorio diversa da quella odierna, riportando vicende storiche e giudiziarie presenti nella traduzione e commentandole, analizzando poi l’origine del paese e le varie versioni ad essa legate, per passare alla discussione sullo stile di scrittura dell’opera originale, all’avvento fondamentale di Teodoro Gaza e molti altri argomenti.

Non si può infine non elogiare sentitamente l’operato di Fariello che, con un lavoro fuori dal comune, ha riportato alla nostra conoscenza una realtà storica importante per tutti coloro che hanno le proprie radici a San Giovanni a Piro e nel Cilento tutto, rendendo fruibile un’opera di grande rilevanza storico-culturale, che ha molto da dire a tutti noi.

Giuseppe Grieco

WhatsApp Image 2017-08-12 at 13.37.55 (1) IMG_3060-001IMG_3067-001IMG_3068-001IMG_3078-001IMG_3082-001WhatsApp Image 2017-08-12 at 13.37.56WhatsApp Image 2017-08-12 at 13.37.58 (1)

Altri articoli cultura

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login