Gabetti
Breaking News
Giornata degli alberi 2017 a San Giovanni a Piro...
Policastro: un ulivo in memoria di Dorotea e di...
''Malavita e Fiumi d'oro'', incontro con Nicola...
Sapri, l'acqua ritorna potabile
Il comitato territoriale SNOQ di Sapri per la...
Omicidio del Sindaco pescatore: la Fondazione...
In occasione della Giornata contro la violenza...
Camerota, Comune mette a disposizioni terreni...
Cilento di Corsa 2018, ufficializzate le 12 tappe
Inaugurato a Scario il nuovo parco giochi...
Consac sul servizio nel golfo di Policastro:...
La tecnologia digitale in Ortopedia ad Oliveto...
Camerota, il 25 novembre si accendono le...
Da Santa Marina richiesta di chiarimenti a Consac...
Sapri: acqua non potabile, arriva l'ordinanza del...
Camerota, il Sindaco Scarpitta: vi mostriamo come...
San Giovanni a Piro: cittadinanza onoraria al...
Salvo' bambina da annegamento: al dott. Gerardo...
Nuove e straordinarie scoperte archeologiche a...
Presentato il progetto di Palazzo Salerno
Crepa nel Castello di Policastro, ordinanza del...
Blitz antidroga nel basso Cilento
Sancita ufficialmente l'affiliazione tra Sporting...
Per la Giornata dell'Unita' Nazionale inaugurato...
104 anni di Felic(e)ita'!
Il Cineteatro Tempio del Popolo di Policastro e...
Inaugurata la Mostra ''I colori di Ortega tra...
Da San Giovanni a Piro le immagini in occasione...
All'eroe di Sparta, Giuseppe Tripari, dedicata la...
Fede, tradizione e pieta' popolare: Rosalia...
Corsa del Mito, ufficiale: si corre il 12 maggio...
Maria Cetrangolo prima eletta al Congresso...
Rinvenuta lontra morta sulla Cilentana
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...
La Rai sceglie Maratea per il Capodanno 2018

Il viaggio musicale dal vecchio continente ai tanghi argentini rapisce il pubblico di San Giovanni a Piro



Nella cornice di piazza Teodoro Gaza in San Giovanni a Piro è andato in scena un viaggio musicale dal vecchio continente ai tanghi argentini.

Per la seconda edizione di “Concerti di Mezza Estate” si è esibito al pianoforte il duo formato da Anna Squitieri e Daniela Delvecchio, già distintesi in diverse competizioni a quattro mani. Nella prima parte hanno eseguito i pezzi di Guastavino per poi dedicarsi in un secondo momento a Moszkowski e alla sua opera 23 in cui attraversa 6 nazioni identificate ciascuna dalle proprie note e melodie. A seguire il duo composto da Giovanni D’Auria al clarinetto e Ezio Testa alla fisarmonica. Essi hanno eseguito, di fronte a un pubblico attento e rapito, diversi brani, iniziando da Bach, per passare a Hermosa, Galliano, Piazzolla e Monti.

Enza De Martino

Foto Orlando Morrone

WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.42.47WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.37WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.36WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.36 (2)WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.36 (1)WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.35WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.35 (1)WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.41.34WhatsApp Image 2017-08-27 at 23.40.58

Altri articoli cultura

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login