Zazza
Breaking News
L'Istituto Teodoro Gaza partecipa alla 12a...
A Sala Consilina, un convegno sulla Pace fiscale
San Giovanni a Piro, Birba scomparsa da una...
San Giovanni a Piro, pile e placche nuove per il...
Celle di Bulgheria, ristrutturata la fontana piu...
La Pastorale Familiare e Vita organizza il quinto...
Borse di studio per gli studenti delle scuole...
Telesoccorso gratuito per anziani e disabili, al...
Torraca: il campo sportivo in memoria dei due...
Piano di Zona S9, 724mila euro per l'occupazione...
Camerota, progetto asilo nido ammesso a...
La Citta' di Salerno chiude, licenziati tutti i...
Il Consigliere provinciale Carmelo Stanziola neo...
Parco Nazionale del Cilento: Patrocini e...
Procede l'iter per la strada Camerota-Lentiscosa
L'abbraccio sangiovannese per il popolo...
Nel Parco del Cilento la seconda edizione della...
Piano di Zona S9, in arrivo due nuove autovetture...
Studenti cilentani al lavoro in Capitaneria di...
Torraca, al via i lavori per la metanizzazione
L'Associazione Il Tempo per L'oro di Sapri...
Online il nuovo sito web istituzionale del Comune...
Promozione delle imprese che puntano al futuro,...
Eletto il nuovo Consiglio provinciale di Salerno....
Graficamente: tanta voglia di riscatto del...
Camerota, a mensa una figura esperta per bambini...
Una Marcia per la Pace, le immagini da San...
La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore e...
Eletto il nuovo direttivo della Pro Loco San...
Giorno della Memoria, a Salerno la consegna della...
Cilento di Corsa 2019, svelate le 14 tappe del...

Presentato il libro di Biagio Palumbo ''Bosco nella Rivolta del Cilento del 1828''



Due giorni dedicati al ricordo dei moti del 1828, in occasione del 190° anniversario della distruzione di Bosco con la contemporanea deprivazione della municipalità ad opera di Francesco I di Borbone Re delle Due Sicilie. Il 7 e l’8 luglio, Bosco, grazioso centro del golfo di Policastro, “paese della libertà”, ha ospitato le celebrazioni in memoria della famosa, storica, insurrezione del Cilento. La manifestazione è iniziata sabato presso il Murale di Ortega con il saluto istituzionale del Sindaco Ferdinando Palazzo, la deposizione di una corona di alloro sulla lapide che ricorda i caduti boschesi e la lettura del Decreto Reale della Cancellazione di Bosco dai comuni del Regno, ad opera degli studenti dell'Istituito Comprensivo Teodoro Gaza.

Successivamente, in Piazza 7 Luglio 1828, la Professoressa Renata De Lorenzo, Ordinario di Storia Contemporanea dell'Università Federico II di Napoli e Presidente della Società Napoletana di Storia Patria, ha tenuto la Lectio Magistralis  sul tema "Il villaggio di Bosco da luogo a mito: Il significato di una rivolta". Al termine le note della Fanfara degli Alpini e un momento di convivialità hanno concluso la prima giornata.

Domenica 8 luglio in Piazza Ortega, splendida terrazza affacciata sul golfo, Biagio Palumbo ha presentato il libro "Bosco nella Rivolta del Cilento del 1828". Dopo il saluto del Sindaco, l’introduzione è stata curata dal Dott. Salvatore Soprano, cultore di storia locale. In seguito l'Avv. Franco Maldonato, Coordinatore del Polo Museale di San Giovanni a Piro, ha discusso con l’Autore del testo, diffuso gratuitamente ai presenti dal Comune.

L’evento è terminato con la Lectio Magistralis del Prof. Mario Napoli, Consigliere Parlamentare e Presidente dell'Associazione Mazziniana Italiana, su "I moti del Cilento nel contesto del 28' europeo" e con un momento di festa con la degustazione di piatti tipici offerti dalle signore del posto.

Andrea Sorrentino

DSC_6011DSC_6013DSC_6016DSC_6017DSC_6020DSC_6022DSC_6023DSC_6025DSC_6028DSC_6030DSC_6031DSC_6032DSC_6033DSC_6034DSC_6038DSC_6039DSC_6040DSC_6041DSC_6042DSC_6044

Altri articoli cultura

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login