Zazza

Ritratti di donna dal Brocco a Ortega



Domenica 18 luglio, in Piazza Santa Rosalia, a Bosco, si terrà l’inaugurazione della mostra ‘Ritratti di Donna, dal Barocco a Ortega’: uno straordinario viaggio dal Seicento al Pintòr, tra grazia e tormento di figure di donna. A cura di Don Gianni Citro.

“Per la Mostra che inaugura le celebrazioni di Ortega 100 - riferisce Franco Maldonato, Direttore del Polo Museale - ci è parso giusto optare per il tema della donna, che tanta parte ha rivestito nell’elaborazione artistica del pintòr. Mettere Ortega in dialogo con gli autori del barocco non risponde al fine di rintracciare comunanze ovvero semplici assonanze, ma – al contrario - dare contezza della netta cesura che la donna di Ortega segna nella rappresentazione figurativa dei suoi predecessori. In questo senso, il meno che si possa dire è che i ritratti femminili di Ortega si sottraggono a qualsiasi cedimento oleografico, sia religioso sia idealistico”.

“Tragica e sensuale, carnale e mistica, terrena e spirituale. È probabilmente questa, la figura di donna che si avvicina di più a quella tratteggiata, più volte, dal Pintor. Le donne di Ortega- spiega il sindaco di San Giovanni a Piro, Ferdinando Palazzo- sono le contadine cotte dal sole... le raccoglitrici di olive del nostro Cilento... le madri dei martiri della rivoluzione... le donne, simbolo di quella libertà, che ogni essere umano deve poter sperare, pur nella consapevolezza dell’impossibilità di raggiungerla. Sono le madri del sud... Le Madonne, che nell’accogliere in grembo il figlioletto appena nato, ne presagiscono la fine che si concluderà nell’abbraccio della pietà”.

La mostra organizzata per idea di Don Gianni Citro e subito fatta propria dalla SCABEC (Società Campana Beni Culturali), introdurrà il visitatore in un universo di suggestioni, sensazioni e sentimenti profondi.

Dopo il taglio del nastro, previsto per le ore 21.00, seguirà una breve conferenza stampa, a cui prenderanno parte anche Antonio Bottiglieri, Presidente Scabec S.p.a.; Eliana Galli, storica dell’arte; e Don Gianni Citro, curatore della Mostra.

‘Ritratti di Donna, dal Barocco a Ortega’ sarà accessibile al pubblico fino al 19 settembre 2021.

Altri articoli cultura

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login