Gabetti
Breaking News
A Scario una barca da pesca dedicata a Papa...
Urban Trek a Lentiscosa, tra chiese e maracuoccio
Sequestro preventivo al Porto di Policastro
Morigerati e' ancora Bandiera Arancione, lunedi'...
Comune consegna Aula Informatica a scuola....
L'Istituto Da Vinci di Sapri presenta il volume...
Inaugurata a Sapri la nuova sede Cisl (FOTO)
Strada chiusa: torna la postazione del 118
Presentato il regolamento per la concessione...
Gruppo Camerota Riparte: ''Dal Sindaco Scarpitta...
La scoperta: Federico Fazio, calciatore della...
La Diocesi di Teggiano Policastro celebra a...
Lotta al randagismo: Comune vieta abbandono...
Parte oggi la Scuola del Vangelo per la Forania...
Tutto si trasforma: esposizione di oggetti creati...
Nuovo bando per recuperare e valorizzare i beni...
Provincia di Salerno: successo di pubblico e di...
Scatti di pace: il tema della Festa annuale...
Camerota, pericolosa frana al Ciglioto: strada...
Sta per arrivare al Cineteatro Tempio del Popolo...
Marina di Camerota, un progetto per trasformare...
Resto al Sud: incentivi per i giovani...
Chiara Avagliano si dimette dalla carica di...
Presentazione del Marchio del Parco
Premiazione del contest ''Cosa vedono i miei...
Presepiando 2018, il video con tutte le opere in...
Palinuro ricorda i tre sub deceduti nella grotta
Torna ''Il mare d'inverno'', i volontari di Fare...
Camerota, turisti e cittadini raccontano la...
2 lontre a spasso nell'oasi Wwf di Morigerati...
Giochi d'azzardo, allarme rosso! Pyros 223 in...
Nasce ad Agropoli ''VIVICILENTO''
Nasce il logo Cilento Run: l'uomo al centro, le...
Pro Loco San Giovanni a Piro - Bosco: aperte le...
Il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e...
Dimentica borsa con 700 euro sul treno. Lieto...
Strade Provinciali, al via i lavori di messa in...
Santa Marina: primi passi per il nuovo, moderno,...
Camerota, approvato il regolamento per l'adozione...
Il Premio Letterario Roccagloriosa si prepara per...
Asl Salerno, partono i nuovi concorsi per...
Class Action contro Consac. Maione: ''a Santa...
7 mila euro per la sicurezza delle scuole di San...
Il 2018 si apre con un tuffo rigenerante nelle...
Il Premio del Sorriso 'Michele Russo' all'Ass....
Santa Marina: class action contro la Consac per i...
Provincia di Salerno, approvato il rendiconto 2016
Policastro Bussentino: salvata una Gru ferita da...
Incidenti di caccia, per il WWF Campania e'...
Nel mondo del podismo campano irrompe l'ASD...
Il Giro d'Italia torna nel Cilento, vediamo nel...
Fede, tradizione e pieta' popolare: Rosalia...
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...

Nel Piano di Zona S9 un progetto per il contrasto della violenza di genere



Il piano sociale S9 ha sottoscritto nei giorni scorsi il partenariato istituzionale a sostegno della proposta progettuale della Cooperativa  Venti di Mare, creata con l'aiuto del dott. Michele Milano, per la partecipazione al bando pubblicato da Fondazione CON IL SUD.

Il progetto al Bando della Fondazione CON IL SUD è stato presentato per sostenere interventi che si oppongano alla violenza di genere e a qualunque forma di discriminazione, promuovendo la parità dei sessi e scavalcando gli stereotipi.

Il programma, che si avvale anche del partenariato dell'Associazione Onlus "Una goccia nell'oceano"e della fondazione "Meeting del Mare C.R.E.A.", intende rafforzare le azioni di opposizione al fenomeno della violenza di genere presente del territorio di riferimento, attuate nei vari centri d'ascolto istituiti nel 17 Comuni del Piano Sociale di Zona (Ambito S09, dedicato al sostegno e all'accoglienza delle vittime).

L'esperienza accumulata negli anni ha evidenziato una forte carenza nei servizi sociali rivolti alle donne vittime di violenza, in primis la mancanza di interventi efficaci volti all'emersione delle casistiche sommerse.

L'idea del progetto è di fornire un supporto al contrasto della violenza di genere, non solo mediante il confronto con gli studenti, al fine della loro sensibilizzazione, ma anche con un percorso di accompagnamento all'autonomia economica, così da incoraggiare le donne che scelgono di non denunciare le violenze  a causa delle deboli prospettive di sostentamento future.

Le destinatarie dell'iniziativa sono le donne vittime di violenza che necessitano di interventi finalizzati al loro reinserimento nell'ambito socio-lavorativo: per prima cosa le donne disoccupate o che svolgono attività che non permettono loro un adeguato sostentamento.

A cura di Giuseppe Grieco

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login