Gabetti
Breaking News
Emozionante primo posto a Reggio Emilia per...
Celle di Bulgheria, due mostre per raccontare il...
Il Frecciarossa fermera' anche alla stazione di...
Due atleti della Cilento Run alla 9 Colli...
Emozione a Centola per la Poiana curata e rimessa...
Cilento Run, Antonello Landi e Rosmary Antico...
Camerota, apre a Licusati la prima biblioteca...
Un week-end tra pesca ricreativa e riflessioni...
Il sentiero delle donne, il percorso narrato alla...
''UNO, NESSUNO E CENTOMILA VOLTI DELLA RETE'',...
Cilento: ritrovato resto del velivolo scomparso...
Il Meeting del Mare giunge alla XXII edizione....
Le imprese storiche salernitane premiate al...
A Palinuro le telecamere Rai di Linea Verde
La Grotta della Cala sul Journal of Quaternary...
Aperte le iscrizioni alla 12a edizione del...
Corsa del Mito, primo carabiniere al traguardo...
Ettore Bassi, nei panni di Angelo Vassallo,...
La Cilento Run conquista Il Mito. A Marina di...
Regione Campania, al via il test di ammissione...
Camerota e la Giornata dell'Amor Patrio (FOTO)
''La Bellezza salvera' il mondo'': il Santuario...
Iniziato oggi il Corso di Formazione di Polizia...
Cilento, altra bandiera blu conquistata
La Principessa Primula sbarca al Comicon 2018
Pyros 227: allarme incendi, la storia di Angelo...
Festa della Madonna di Pietrasanta 2018, il...
Femminicidio a Sapri, donna uccisa con un colpo...
Scario, nuove limitazioni e divieti nel centro...
CorriVillammare 2018 il 9 giugno. Ecco il...
A luglio Lo Stato Sociale a Scario per...
Nel Cilento una nuova Base Nautica, inaugurata...
Bandiera Verde, conferma per Camerota: ''Qui...
''Primavera sangiovannese, avifauna e...
Cilento, prende il via domani ''E...Vivi...
I Ditelo Voi e I Sonohra alla Festa di...
Carnevale del Cilento 2018, vince Marina di...
Certosa di Padula, dal 7 aprile al 3 giugno Nova...
Francesco De Gregori, Luca Barbarossa e Luca...
28 milioni di euro per gli artigiani dalla...
EQUINOZIO D'AUTUNNO XIII edizione: anteprima 22...
Grande Concerto di Francesco De Gregori a Scario...
Foto e Corti dal Cilento, il premio dedicato a...
Echi dal mare: 'Tuttinsieme' indice la terza...
BUONISSIMI 2018, ufficializzate le coordinate...

Ad uccidere il giovane Antonio Pascuzzo e' stata una coltellata al cuore. Effettuata l'autopsia, dopo la morte ha ricevuto anche un calcio sul viso



Oggi presso l’ospedale “Luigi Curto” di Polla si è svolta l’autopsia sul corpo di Antonio Alexander Pascuzzo.

Secondo quanto riportato dai colleghi di Ondanews, nei servizi a firma di Claudia Monaco, ad essere letale è stata una coltellata al cuore. Diversi i fendenti anche sulla schiena.

Il giovane di Buonabitacolo sarebbe rimasto in vita mentre veniva trascinato ed è morto dopo diversi minuti di agonia. L’assassino, dopo la morte, gli avrebbe inoltre sferrato un calcio sul viso. 

L’esame ha stabilito che il giovane è morto il giorno della scomparsa, venerdì 6 aprile.

Il 18enne di Buonabitacolo Karol Lapenta, che avrebbe confessato l'omicidio, “per una dose di marijuana che non voleva cedermi”, è un giovane di origini polacche, figlio adottivo di una famiglia del posto,  che lavorava come apprendista macellaio a Montesano Scalo.

Il Sindaco di Buonabitacolo, Giancarlo Guercio, ha proclamato il lutto cittadino per domani, martedì 17 aprile, giorno dei funerali del povero ragazzo. Il Primo cittadino ha aggiunto: "Buonabitacolo avrebbe voluto e dovuto offrirgli di più, sicuramente altro rispetto alle atroci cattiverie che ha dovuto subire. Per quanto avvenuto, per un momento di riflessione, per un doveroso segno di umanità e civiltà, la giornata di domani prevede la proclamazione del Lutto cittadino, in concomitanza con i funerali che si terranno alle ore 16 presso la Chiesa Ss. Annunziata di Buonabitacolo".

"Sono vicino alla Famiglia di Antonio Pascuzzo e alla Comunità di Buonabitacolo. - il commento sulla tragedia del Presidente del Parco Nazionale, Tommaso Pellegrino - Questa terribile notizia colpisce il nostro Territorio. Una violenza senza precedenti nei confronti di un ragazzo di 18 anni ci crea inquietudine e ci induce ad una profonda riflessione""

Abbiamo pregato e sperato per poter ritrovare Antonio vivo - ha spiegato invece il Vescovo di Teggiano Policastro Antonio De Luca - la comunità ha pregato il Signore fino a poche ore prima del tragico epilogo. Ora il dolore ci sovrasta. Interrogativi e dubbi ci assediano. Solo nella fede riusciamo ancora a chiedere per lui il Riposo Eterno. Alla famiglia va la nostra cristiana vicinanza e ai giovani l’appello ad essere vigilanti e responsabili artefici del bene comune”.

Altri articoli Cronaca

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login