Gabetti
Breaking News
Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e...
Videosorveglianza: consiglio comunale sul tema a...
La Scuola del Design del Politecnico di Milano...
San Giovanni a Piro: 40esima edizione per il...
La proposta di Sara Infantini: Anche a Camerota...
La Quadriglia sangiovannese e la 'Ndrezzata di...
Stazione 'Centola-Palinuro-M. di Camerota',...
Fratelli d'Italia presenta a San Giovanni a Piro...
A Pompei e Paestum viaggiando su un treno storico
Il Comune di Camerota aderisce all'iniziativa...
Anna Maria Maiorano candidata alla Camera: Sono...
Quarta la Cilento Run sulle strade della Penisola...
'Non possiamo rinunciare alla verita'! Giustizia...
Verita' e giustizia per il Sindaco Pescatore...da...
A San Giovanni a Piro due incontri di...
Elezioni: vince il centrodestra, secondo le stime...
1,058 miliardi di euro per l'edilizia scolastica....
Dissequestrata la banchina di sopraflutto del...
Infantini: ''Piu' forze dell'ordine per il...
Grandissimo risultato della Cilento Run a Napoli:...
Elezioni 2018: avviso agli elettori dal Comune di...
Rai 1 nel Cilento con la trasmissione Paesi che...
Con il concerto di Francesco Taskayali conclusa...
Cilento Run alla Half Marathon di Napoli,...
Il Comitato Almenolacqua chiede un incontro al...
Furto al bar della stazione di Sapri
Inizia il conto alla rovescia: meno 100 giorni...
Camerota, a tutti i neonati la lettera del Sindaco
Trasporti, Cilento & Diano Express:...
La Bandiera arancione Morigerati protagonista di...
Il Comune di San Giovanni a Piro indice la II ed....
Siringa e sangue nel bagno del treno, la denuncia...
Scario, raccolti 21 sacchi d'immondizia durante...
A Nocera la Cilento Run trionfa all'esordio! foto...
Eugenio Cioffi eletto Presidente della sezione...
San Giovanni a Piro, la Giunta chiede di...
L'arbitro cilentano Maria Marotta tiene una...
Nasce 'Pulsaria Tennis Club' a Torre Orsaia, nel...
''Getta le tue reti'', iniziativa del Centro...
Omicidio Vassallo, indagini prossime alla...
A Scario una barca da pesca dedicata a Papa...
Sequestro preventivo al Porto di Policastro
Inaugurata a Sapri la nuova sede Cisl (FOTO)
Presentato il regolamento per la concessione...
La scoperta: Federico Fazio, calciatore della...
Lotta al randagismo: Comune vieta abbandono...
Parte oggi la Scuola del Vangelo per la Forania...
Nuovo bando per recuperare e valorizzare i beni...
Resto al Sud: incentivi per i giovani...
Pro Loco San Giovanni a Piro - Bosco: aperte le...
Il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e...
Il Premio Letterario Roccagloriosa si prepara per...

Torraca, il Castello Palamolla ospita la presentazione del saggio ''Respira la Terra'' di Paolo Baffari



Sabato 18 novembre, alle ore 17 e 30, il Castello baronale Palamolla di Torraca ospiterà la presentazione del saggio ''Respira la Terra'' di Paolo Baffari.

L'incontro, proposto su iniziativa delle guide del Castello Palamolla in collaborazione con il Comune di Torraca, è il primo dei tanti eventi che si terranno durante il periodo autunno-inverno. Lo scopo di queste giornate è sensibilizzare l'opinione pubblica su diverse tematiche tra cui ambiente, benessere, cultura, tradizioni e turismo.

Il Saggio "Respira la Terra", dopo "Storia di ordinaria città" del 2010, nasce dall'esigenza dell'autore di raccontare il suo incontro con l'Educazione Ambientale e di diffondere una nuova sensibilità ecologica e sociale allo scopo di combattere la società dei consumi e della globalizzazione in cui l'unica speranza, per il futuro dell'umanità, è un reale cambiamento che solo una corretta educazione ambientale può offrire.

Il libro che, descrive l'evoluzione personale dell'autore, è articolato in due parti: nella prima parte trovano spazio considerazioni sulla sostenibilità e sull'economia della crescita con l'esaltazione alla partecipazione come forma di democrazia diretta; la seconda parte è orientata alla diffusione del pensiero ecologico e cerca di inculcare tutte le possibili azioni propedeutiche con l'obiettivo di formare un cittadino consapevolmente orientato all'uso del territorio considerato come bene comune.

Da sottolineare che il libro non ha casa editrice: una scelta di libertà dell'autore che va al di fuori del mercato e del profitto. Questo perché è stato scritto per diffondere pensieri e idee e contribuire a costruire percorsi di conoscenza collettiva. E' anche un'occasione di autofinanziamento dei movimenti e delle associazioni che si prodigano per un cambiamento radicale dell'attuale sistema capitalista totalitario. 

COMUNICATO STAMPA

Altri articoli Eventi

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login