Gabetti
Breaking News
Il terzino del Toro Cristian Molinaro partecipa...
Bellissima giornata di sport a Scario, Alessandra...
Banca & Impresa: la Banca del Cilento...
Firmato Protocollo di Intesa tra la Federico II...
Cilentana: sottoscritta convenzione tra Regione e...
Grandi artisti per la ''Stagione Teatrale...
Scario su Sky, grazie al Memorial Giovanni...
Ritorna l'attesa Sagra della salsiccia e della...
Seconda edizione concorso ''STOP violenza''
Continua la Rassegna Voci e Suoni dai Borghi....
Pyros incontra Travaglio a Ceraso
I colori di Ortega tra Matera e il Cilento
Avviso dalla Consac ai giovani per un tirocinio...
Nessuno deve rimanere indietro
Le olimpiadi della solidarieta' raggiungono...
Celle di Bulgheria, il sindaco Marotta invitato a...
Tutto esaurito per il concerto di Peppe Servillo...
La societa' INWIT pronta a ridurre il numero...
Maria, Madre della santa Speranza: a San Giovanni...
Un concorso d'idee per la realizzazione del logo...
Rinvenuta lontra morta sulla Cilentana
Importanti novita' sulla depurazione nel golfo di...
In occasione della XII Settimana Mariana la...
Al via ''Voci e Suoni dai Borghi, la Rocca delle...
I devoti di Maria in cammino da Camerota al...
L'ultramaratoneta italiano Giuseppe Tripari porta...
Maturita': bonus di 340 euro a chi ha preso 100 e...
Esce domani Pyros 220: le voci di Equinozio,...
Il Vescovo De Luca presenta gli orientamenti per...
Cilento Experience: un territorio da vivere. Tra...
La Rai sceglie Maratea per il Capodanno 2018
Approvato il calendario scolastico 2017/2018, si...
L'elenco degli autovelox cilentani

La societa' INWIT pronta a ridurre il numero delle antenne dell'impianto al rione Ponte



La notizia era già stata annunciata dal Vincesindaco Pasquale Sorrentino nel corso della seduta consiliare del 20 aprile scorso: "In seguito ad un sopralluogo effettuato con il Presidente del Consiglio Giuseppe Sor­rentino ed i tecnici di Telecom INWIT e Vodafone, ovvero i gestori coinvolti dal procedimento di delocalizzazione (dell'impianto al rione Ponte n.d.r.), questi si impegnano, nell'immediato a ridurre i ripetitori presenti ed a dotare la struttura di un ap­parecchiatura di controllo delle emissio­ni” (Pyros 215).

Dopo qualche mese di silenzio negli ultimi giorni qualcosa si è mosso. Il Comune di San Giovanni a Piro ed il Comitato Salute Pubblica, in seguito ad una missiva inviata dal dott. Tommaso Pariota (in allegato a questa news), hanno comunicano alla cittadinanza che "la Soc. INWIT, in attesa di delocalizzare l'impianto di cui è titolare, ridurrà il numero delle antenne da 5 a 3 assicurando che gli operatori Tim e Vodafone saranno disponibili ad una rivisitazione complessiva del progetto radio".

"Un nuovo, decisivo, passo verso la riduzione dell'impatto radiante. - il commento del Vicesindaco, affidato a una nota stampa - La squadra guidata da Ferdinando Palazzo ha inaugurato la consiliatura con l'avvio del procedimento di delocalizzazione come primo atto amministrativo. Quella scelta inizia a dare i suoi frutti, condivisa con il Comitato civico rappresentato da Patrizia Cetrangolo". "Nei prossimi giorni - conclude Sorrentino, Consigliere Provinciale - saranno valutati altri siti alternativi che abbiano caratteristiche funzionali, ma effetti meno impattanti. Siamo decisi (più che mai) a consegnare alle nuove generazioni un ambiente più salubre".

Nella lettera la INWIT spiega, infatti, che in seguito ai sopralluoghi effettuati per valutari siti alternativi per la delocalizzazione "questi non sono risultati idonei a garantire la stessa copertura dell'impianto attuale [...] l'unico in grado di garantire il segnale radio nel centro urbano".

lettera inwitlettera inwit2

Altri articoli Politica

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login