Gabetti
Breaking News
Salute: Il Comune di Santa Marina richiede la...
Roccagloriosa ''scopre'' le erbe spontanee
Maria, donna eucaristica: inizia domani a San...
L'ambasciatore Raycov trasferito a Londra, al...
L'ottobre culturale giunge alla terza settimana,...
Amaro Teggiano nel terzo appuntamento di Mangia...
Kamaraton, Terra di drammi, miti e leggende! 4...
Triathlon Scario: tutte le informazioni per il...
Il Triathlon a Scario si apre al mondo, 3 giorni...
Camerota, il cimitero affidato alla ditta Berlor....
Italia nascosta, l'Oasi di Morigerati tra i 65...
''Un impianto a basso impatto ambientale per...
Piano di Zona S9, 18 cooperative accreditate per...
Scuola, presso l'Istituto Gaza al via un progetto...
Sapri piccante. In migliaia al Pic Day sul...
Educazione ambientale: gli alunni del Teodoro...
Incredibile scoperta a Camerota, ritrovata una...
Zafferano Montesano nel secondo appuntamento...
Nasce a Sapri il primo Juventus Official Fan Club...
Camerota, sindaco blocca e denuncia i ladri di...
Continua l'Ottobre culturale, ecco il programa...
Al via il Progetto ''Acqua si...ma plastic free!'
Il Museo di Paestum diventa Autism Friendly
Chef Davide Mea a Sanremo con gusto, Scarpitta:...
Policastro Bussentino: Messa in sicurezza del...
Le bellezze di Camerota incantano i registi: dopo...
Il Ministro dell'Ambiente Costa: Pronti a...
Il Premio Ortega 2018 a Maria Antonietta Picone...
Rubrica ''Mangia SANO Mangia CILENTANO'', prima...
Iniziato a Camerota l'Ottobre Culturale. Abbinato...
Protocollo di Intesa per la valorizzazione...
5 milioni per il consolidamento dell'Arco...
Nuove sinergie per la gestione della Posidonia...
La Cilento Run conquista Potenza
Pyros 232 in edicola: ''Le signore del muretto e...
Cilento Run: secondo posto alla STRAELEA 2018....
Karate: un pezzetto di Cilento in Portogallo al...
San Giovanni a Piro, avvistate tre rare cicogne...
Dogtoilet: parte a Scario il progetto...

Camerota, Delegata al Decoro lancia appello ai cittadini



La Delegata al Decoro Urbano del Comune di Camerota, Mariateresa Reda, fresca di nomina, lancio un invito alla popolazione: «Non ci adagiamo sulla bellezza risaputa e rinomata delle nostre quattro splendide frazioni, dei centri storici, dei beni culturali, del mare e delle colline. Camerota deve essere belle sempre e per far sì che i turisti trovino un paese accogliente e con meno brutture e angoli degradati, c’è bisogno del contributo di tutti. L’Amministrazione Comunale fa la sua parte ma abbiamo bisogno di una piena condivisione e collaborazione per valorizzare ciò che già abbiamo di straordinario». Reda chiama a raccolta i cittadini e sottolinea come sia importante «salvaguardare la proprietà privata che molto spesso è parte integrante del quartiere e del più ampio progetto di riqualificazione che presuppone il contributo di tutti, ciascuno per quanto può e deve fare».

«Togliamo le erbacce infestanti che crescono nei vicoletti dinanzi le nostre abitazioni, adorniamo i balconi con i fiori, rimuoviamo dove è possibile quelle ombre verdi, stiamo attenti a non parcheggiare le auto nelle piazze o nei pressi di luoghi di interesse, raccogliamo le deiezioni dei nostri cagnolini, impegniamoci a conferire i rifiuti rispettando l’orario stabilito. A tutti i proprietari di immobili prospicienti la pubblica via si prega di procedere alla cura e al mantenimento del verde e delle opere poste sul confine, come muri, recinzioni, cancelli, portoni e facciate, magari anche con piante ornamentali» sottolinea Reda.

«In un Comune come il nostro, conosciuto ovunque e premiato a livello nazionale ed internazionale, tutelare la bellezza e prestare attenzione al decoro urbano, è cosa dovuta. Nei prossimi giorni - annuncia Reda - partiranno anche dei controlli da parte del Comando dei Vigili Urbani di Camerota. Intanto stiamo lavorando per un restyling del Porto di Marina di Camerota e per regalare un qualcosa di nuovo alle piazze delle quattro frazioni».

«Voglio ricordare in ultimo - conclude Reda - che con delibera di Consiglio Comunale n. 38 del 29/12/2017, è stato approvato il ‘Regolamento comunale per la cura e riconversione partecipata delle aree verdi pubbliche’. Tutti i cittadini, le associazioni, le attività commerciali del territorio possono presentare domanda per richiedere l’affidamento delle aree verdi pubbliche». 

COMUNICATO STAMPA

Altri articoli Politica

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login