Zazza

A Camerota torna a sventolare la Bandiera Blu



 La Bandiera Blu mancava da troppi anni a Camerota nonostante il mare pluripremiato e i turisti che ogni anno la scelgono e la collocano al terzo posto in Campania, dopo Napoli e Sorrento, per numero di visitatori. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Mario Salvatore Scarpitta, attendeva la notizia con trepidazione. La conferma è arrivata questa mattina, nel corso della cerimonia di assegnazione del vessillo che si è tenuta in streaming causa l’emergenza sanitaria covid-19.


Scarpitta, insieme all’assessore al Turismo Teresa Esposito, ha preso parte alla conferenza dagli uffici di Palazzo Città. Tra le località della Campania che si sono aggiudicate il vessillo, ora c’è anche Camerota, nota come ‘La Perla del Cilento’ e già premiata con la Bandiera Gialla per i Comuni Ciclabili, la Bandiera Verde per le spiagge a misura di bambino, la Bandiera Blu per gli approdi e le 5 Vele di Legambiente. Oltre che, nel 2013 e nel
2014, ha ottenuto anche i riconoscimenti di spiagge più belle d’Italia con Cala Bianca e Baia Infreschi.

«E’ un giorno meraviglioso per Camerota - dice Mario Salvatore Scarpitta, sindaco -. Ascoltare i massimi vertici della Fee pronunciare il nome della nostra località tra le duecento italiane che hanno ottenuto il riconoscimento, è una sensazione unica. Abbiamo inaugurato tre impianti di depurazione in un anno ed era il tassello che ci mancava. Bandiera Blu è un sigillo di garanzia della qualità del nostro mare e delle nostre spiagge ma è anche il giusto premio al lavoro che si sta portando avanti. Le spiagge di Camerota non hanno barriere architettoniche, la percentuale di raccolta differenziata è a livelli molto alti, il progetto di educazione ambientale nelle scuole prosegue a gonfie vele. Un grazie all’amministrazione comunale tutta, agli imprenditori, agli operatori del mare, ai lavoratori che tengono a cuore le sorti del nostro territorio, alla scuola, alle forze dell’ordine e di polizia e a tutti quelli che si impegnano in prima linea per difendere le bellezze di Camerota».

«Siamo felicissimi di comunicarvi questo splendido riconoscimento che Camerota aspettava da molti anni - aggiunge Teresa Esposito, assessore al Turismo -. Requisito fondamentale per l'assegnazione è il depuratore, che fino all'anno scorso non c'era e per cui non è stato possibile ricevere il vessillo della Fee. Questa amministrazione, e soprattutto il sindaco, testardo e caparbio, ha portato a compimento questo grande progetto grazie al quale abbiamo l’onore di annoverarci tra le località italiane Bandiera Blu. Al riconoscimento della Fee abbiamo candidato le spiagge Marina delle Barche, Lentiscelle e la spiaggia del Troncone, considerate le peculiarità del litorale e i servizi offerti dalle strutture balneari. Ora, in sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anticovid in vigore, possiamo dare il via alla stagione estiva. Vi aspettiamo tutti sulle splendide spiagge di Camerota bagnate dal nostro mare blu».

Comunicato stampa

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login