Zazza
Breaking News
''Imparare ad amare in modo sano'', a Policastro...
Gli studenti del Golfo di Policastro a Palazzo S....
L'IC Teodoro Gaza tra le 4 scuole d'Italia...
Foto e Corti dal Cilento, pubblicato il bando...
20 anni in compagnia di Pyros
Carnevale del Cilento, edizione super: si sfila...
Il Liceo Pisacane di Sapri protagonista a Salerno...
Teggiano, tappa del progetto ''Acqua si...ma...
Turismo cilentano, a Marina di Camerota incontro...
Antonio Loguercio vince il Gran Gala'...
Santa Marina, presto al via i lavori sulla...
Il Cammino delle Due Primule, il nuovo modo di...
Camerota, presentato il nuovo calendario per la...
La Protezione civile Gruppo lucano di Torre...
Camerota, rinvenimenti a piazza Castello: nei...
Da Caselle in Pittari il via al progetto ''In...
Inaugurata la nuova condotta idrica di Lentiscosa
Il Comune di San Giovanni a Piro a Cardiff per un...
Camerota, concorso di idee per riqualificare i...
Lentiscosa ha una nuova condotta idrica
41esima edizione del Testamento di Carnevale, il...
Michele Strianese eletto anche Vice Presidente...
Le bellezze cilentane in mostra alla Fiera...
Danni causati dal maltempo, la Piscina di Torraca...
35 atleti della Cilento Run alla Napoli City Half...
Borse di studio per gli studenti delle scuole...
L'abbraccio sangiovannese per il popolo...
La Fondazione Angelo Vassallo Sindaco Pescatore e...
Giorno della Memoria, a Salerno la consegna della...
Cilento di Corsa 2019, svelate le 14 tappe del...
''Cilento d'arte'', il nuovo numero della rivista...

Nonno Felice: per superare i 100 anni mangia con poco sale e i prodotti del tuo orto



Pyros ha incontrato ieri Felice Magliano, l'ultracentenario di San Giovanni a Piro. Nel giorno del 103° compleanno zu' Filici ha aperto il libro dei suoi ricordi e delle sue emozioni donandole con orgoglio e gioia alla comunità. "Per superare i cento mangia con poco sale - ha spiegato al Direttore Alberico Sorrentino - e i prodotti che conosci, quelli che fai tu nel tuo orto. Il problema è che tu non li fai!". "Non esagerare nelle porzioni - ha continuato tra una filastrocca e un racconto della sua vita - è u' supierchiu ca rumpi u cupierchiu!". Il nonno cilentano ha voluto ringraziare poi i dottori dell'Ospedale di Sapri che l'hanno curato e il suo medico di famiglia, la dottoressa Sorrentino "io sono 103 anni che sono con i Sorrentino, prima col nonno, poi con il padre e ora con la dottoressa Gaetana". Tra un racconto e un detto antico ha mostrato orgoglioso il suo originale documento di identità e la foto della "sua signora". "Scusate il disturbo, se ho parlato troppo -  ha aggiunto Zio Felice, che ha concluso la lunga chiacchierata salutando tutte le persone che gli hanno fatto visita in questo importante giorno: "vorrei che anche loro campassero quanto ho vissuto io, più di cento anni". "Ci vediamo l'anno prossimo se Dio vuole, - l'ultimo augurio del nonnino - si pi' casu non ci avissama viri cca', n'gi virimu all'eternità". 

Immagini Andrea Sorrentino

Altri articoli Attualita'

0 Commenti

   Per scrivere e visualizzare i commenti occorre la registrazione ! Registrati
Se sei già registrato effettua il login